Ci siamo passati tutti. Quando ci si innamora della montagna e dell’escursionismo si vuole passare più tempo possibile tra cime, forcelle e vallate. Scoprire quali sono le migliori tende da trekking là fuori ci permette di godere della montagna anche quando cala il sole.

Grazie alla tenda giusta, che ci fa da casa nei luoghi più selvaggi, potremo ammirare il tramonto, la via lattea o l’alba, rinnovando il nostro amore per l’outdoor. Sono poche le dipendenze sane, e la notte in tenda in alta quota è una di queste!

Guida per scegliere la tenda da trekking

Come nel caso di mountain bike, sacchi a pelo o sci, anche le tende si dividono in molte categorie. Da appassionati di montagna, più che sul classico campeggio qui ci concentreremo sulle tende da backpacking. Ovvero quelle che permettono di dedicarsi all’escursionismo senza appesantire troppo il nostro zaino.

Le tende di cui parleremo ci potranno accompagnare anche in lunghi cammini, come il Sentiero Italia. Leggerezza, essenzialità e funzionalità sono quindi le caratteristiche che cerchiamo da questo tipo di prodotti.

Chiaramente il mercato offre tende più o meno spaziose, ma noi ci soffermeremo più che altro sui modelli da due persone: i più diffusi per il trekking.

Scopriamo allora quali sono i fattori da valutare prima dell’acquisto.

Peso

Per quanto compatta, la tenda da trekking è sicuramente la cosa più pesante e voluminosa che metterai nello zaino per le tue avventure in montagna. La buona notizia è che i modelli moderni sono più leggeri che mai, arrivando a pesare poco più di mezzo chilo nel caso di alcune tende per due davvero minimal.

L’abbiamo già visto discutendo altre attrezzature: i prodotti dedicati all’escursionismo sono alla costante ricerca di un equilibrio precario. Ovvero quello tra leggerezza e praticità da una parte, e protezione e comodità dall’altra. Alcuni brand riescono a bilanciare molto bene i due fattori, ma di fatto sta a noi decidere a cosa mirare.

Le tende ultraleggere ci permettono di camminare per giorni (quasi) dimenticandoci che ci stiamo portando una casa nello zaino. Ma in cambio ci chiedono di rinunciare al comfort, di non aspettarci di rimanere del tutto asciutti in caso di acquazzone, di fare attenzione agli strappi… e soprattutto di mettere mano al portafoglio: le ultraleggere costano.

Impossibile dare un’indicazione generica sul peso della tenda da trekking: dipende da coda stiamo cercando. La classica via di mezzo è probabilmente una tenda da 1 chilo e mezzo/2 chili, che sarà comoda, durerà una vita e non sarà costosa.

Ma non possiamo aspettarci di usarla per cammini molto lunghi o impegnativi, soprattutto se abbiamo con noi altra attrezzatura (macchina fotografica, corde, fornelli…).

Le tende da trekking che stanno a cavallo del singolo chilo iniziano ad essere rivolte a camminatori esigenti, che si adatteranno alle dimensioni affusolate, altezze inferiori, vestiboli più piccoli. In cambio avranno la possibilità di raggiungere luoghi ben più impervi, senza essere troppo appesantiti.

Le tende tra il mezzo chilo e il chilo possono essere considerate professionali. Sono molto costose, possono essere relativamente scomode, ma probabilmente pesano meno del nostro zaino vuoto. E questo ci darà la massima libertà di movimento, e ci ricompenserà con albe e notti memorabili.

Peso imballato e peso minimo

Noterete che diversi produttori di tende da trekking indicano due pesi: l’imballato e il minimo. Qual è la differenza?

Il peso imballato comprende tutto quello che troviamo nella confezione quando acquistiamo la nostra tenda:

  • tenda
  • picchetti
  • telo parapioggia
  • pali
  • tiranti
  • sacchi
  • telo sottotenda

Chiaramente non siamo costretti ad usare tutto il materiale che ci viene venduto. Volendo potremmo ad esempio preferire dei pali ultraleggeri acquistati a parte, o usare bastoncini da trekking o pietre per fissarla. In questo caso possiamo cercare sulla confezione il peso minimo, che si riferisce esclusivamente al corpo della tenda.

A seconda della costruzione dei componenti della tenda da escursionismo, la differenza tra il peso imballato e il peso minimo può essere sostanziale. Alcuni modelli arrivano a pesare mezzo chilo di meno, se privati delle loro altre componenti.

Le tende da trekking ultraleggere

Negli ultimi anni la tecnologia ha permesso di limare i grammi su qualsiasi tipo di attrezzatura da escursionismo, tende comprese. Sono quindi sempre più diffusi i modelli ultraleggeri, che fanno del minimalismo il loro biglietto da visita.

Indicativamente, si parla di tenda ultraleggera quando il peso imballato non supera il chilo. Questi modelli utilizzano

  • tessuti sottili
  • aree calpestabili affusolate
  • soffitti fortemente inclinati
  • meno porte
  • vestiboli più piccoli
  • strutture semi o non indipendenti (il che significa che devono essere picchettate per mantenere la loro forma).

Lo abbiamo già detto: le tende da trekking ultraleggere non sono necessariamente migliori in assoluto. Quando le si acquista bisogna essere consapevoli dei compromessi che comportano:

  • scarsa vivibilità
  • ventilazione compromessa
  • minore durata
  • debole protezione contro gli agenti atmosferici
  • isolamento quasi nullo
  • in alcuni casi, richiedono tempo e buon senso pratico per essere montate
  • sono ottime sui terreni soffici dove i pali si piantano facilmente, ma vacillano dove manca lo spazio per i tanti tiranti necessari a montarle

Chi dovrebbe quindi valutare un acquisto di prodotti di questo tipo?

  • chi fa escursioni di più giorni in maniera sistematica, più volte l’anno
  • chi fa trekking in zone non molto umide, fredde e piovose
  • chi si porta dietro attrezzatura pesante, non sostituibile (corde, imbragature, cavalletti, obiettivi fotografici…)

Prima abbiamo definito questi modelli “professionali”, nel senso che il camminatore appassionato medio non ne ha alcun bisogno. Spendere cifre importanti per un prodotto clemente con la schiena, ma scomodo e fragile non vale la pena, a meno che per noi ogni grammo conti.

Prima di acquistare una tenda da trekking ultraleggera, domandiamoci quindi se sia davvero indispensabile per il nostro modo di vivere la montagna. E, soprattutto, se non possiamo tagliare il peso che abbiamo nello zaino eliminando piuttosto qualcosa di superfluo.

Prezzo e valore

La tenda da trekking sarà la nostra casa per uno o più giorni in luoghi selvaggi. Come una casa, si tratterà quindi molto probabilmente dell’acquisto più costoso che faremo per l’attrezzatura da outdoor.

Quanto dovrebbe costare una tenda? Di nuovo, dipende dall’utilizzo che ne faremo. Se hai un budget limitato, pianifichi di viaggiare zaino in spalla solo una o due volte in estate, copri distanze da brevi a moderate, modelli entry level tra i 150 e i 300 euro andranno più che bene.

Le tende in questa fascia di prezzo saranno solide, resistenti, spaziose e facili da montare.

Man mano che il prezzo sale, il peso e il volume della tenda scende. Per chi è spesso impegnato in avventure nelle zone selvagge e ha come priorità il peso ridotto, meglio puntare su modelli un po’ più costosi.

Tra i 300 e i 450 euro troveremo modelli molto leggeri, ma ancora adatti alla maggior parte dei camminatori non masochisti. Il peso ridotto significherà minor protezione contro il temporale improvviso o l’umidità mattutina. Ma se questo comporta chilometri in più di cammino a schiena leggera, potrebbe valerne la pena.

Sopra i 450 euro troviamo tessuti ipertecnologici, pali di carbonio e strutture minimal. Si tratta di modelli adatti solo a chi ha esigenze molto specifiche e non si preoccupa della longevità del prodotto (leggerezza = fragilità).

Dimensioni del pavimento

Nell’analizzare quanto sia spaziosa una tenda da escursionismo, la prima cosa che vorrai valutare sono le dimensioni del pavimento. Sono fondamentali, visto che devono come minimo contenere due materassini, due sacchi a pelo e il necessario per la notte (gli zaini possono rimanere nel vestibolo).

Prima dell’acquisto controlla quindi l’area del pavimento, e confrontala con le dimensioni dei materassini che dovranno entrarci.

In generale, la superficie del pavimento di una tenda tende a diminuire man mano che il peso scende. Inoltre, alcune tende si assottigliano all’estremità dei piedi, il che aiuta a limare i grammi, ma ha anche un impatto negativo sulla vivibilità.

Per concludere, ricordiamo che le dimensioni non sono determinate solo dal pavimento. Anche l’altezza e la forma sono fattori importanti, come vedremo.

Altezza e pendenza

L’altezza di una tenda da trekking si riferisce al suo punto più alto, e tra i modelli per due persone varia indicativamente dal metro al metro e 20.

Ma non è solo l’altezza a determinare la possibilità di stare seduti e muoversi all’interno della tenda. È importante considerare anche la pendenza delle pareti per avere un’immagine fedele della vivibilità del modello che ci interessa.

Basta infatti immaginare la differenza tra una tenda a forma di piramide (un’altezza elevata, ma pareti fortemente inclinate) e una tenda a forma di scatola, che presenta la stessa altezza ovunque.

Molti dei modelli di tende da trekking di fascia medio-alta di oggi sono dotati di pali che aiutano ad allungare le pareti verso l’esterno, diminuendone la pendenza e rendendole quasi verticali.

Invece molte tende economiche e ultraleggere (quindi di fascia alta) utilizzano strutture di pali semplificate (o anche configurazioni da bastoncini da trekking), risultando in una pendenza maggiore e minore spazio interno.

Di nuovo, non c’è un valore assoluto da consigliare, per quanto riguarda altezza e pendenza delle pareti. Vuoi poterti sedere faccia a faccia con il tuo compagno/a di tenda, muovere comodamente o stipare più materiale all’interno? Cerca tende alte e poco pendenti.

La tenda da trekking è solo una protezione per la notte, tra un’escursione (o un’arrampicata) e l’altra? In questo caso basteranno dei modelli dalla forma affusolata: più dei “tetti da sacco a pelo” che delle case.

Durabilità

In termini di durata della tenda da escursionismo, vedrai spesso i produttori indicare i “denari” dei loro tessuti, che è una misura del peso del filato. Noi ne abbiamo già parlato in occasione del nostro articolo sui piumini.

Sebbene ci siano variabili come la qualità e il tipo di costruzione, meno denari comportano generalmente un tessuto più sottile e meno resistente. La maggior parte delle tende elenca i denari del pavimento della tenda (l’area più vulnerabile), del baldacchino e del para-pioggia.

Logicamente, il numero dei denari si allinea con il peso totale della tenda. Le ultraleggere arrivano ad avere tessuti da 15 denari, mentre i modelli più robusti superano i 70 denari. 30-40 denari è una buona fascia intermedia a cui mirare.

Ma, come accennato in precedenza, utilizzare rigorosamente i denari per confrontare le tende da trekking non è un metodo perfetto per determinare la loro durata. Ad esempio, un metodo con cui i produttori aumentano la resistenza allo strappo e la longevità è l’aggiunta di un rivestimento in silicone (noto anche come “silnylon“).

Le tende di fascia alta hanno 3 strati di silicone, che offrono un aumento significativo della resistenza, aumentando però il peso.

Protezione

La montagna è imprevedibile, forse d’estate ancora più che in inverno. Quindi è probabile che in un trekking di più giorni verremo sorpresi da un temporale, e in questo caso la tenda sarà messa a dura prova.

Il telo parapioggia è quel telo indipendente che copre il corpo principale della tenda per offrire maggiore resistenza in caso di precipitazioni e umidità. Va fissato sopra la tenda e mantenuto ben teso con i picchetti, e non dovrebbe poggiare direttamente sul corpo della tenda, che altrimenti finirebbe per bagnarsi.

Anche i modelli ultraleggeri (di fascia alta) hanno un rivestimento impermeabile che può resistere a ore di acquazzone senza perdite, a condizione che copriamo e tiriamo al meglio il parapioggia.

Consigliamo quasi sempre un telo antipioggia a copertura totale, anche se alcune tende hanno una resistenza impressionante anche con alcune sezioni “scoperte”.

Un altro fattore da considerare nel valutare la resistenza della tenda da escursionismo è la sua struttura. La solidità dei pali e degli ancoraggi permette alla tenda di non piegarsi anche in caso di vento forte.

Anche l’inclinazione ha un suo ruolo: pareti molto inclinate possono essere scomode, ma evitano che il “tetto” della tenda si pieghi sotto il peso dell’acqua. Cosa che può capitare con modelli a tetto piatto.

Per concludere, ricordiamo che anche in una bella giornata d’estate, soprattutto ad alta quota, l’umidità della mattina è tale da bagnare l’intera tenda. Un tessuto impermeabile è quindi molto utile anche quando il meteo è favorevole.

Ventilazione

La ventilazione di una tenda dipende da un paio di fattori. Per prima cosa, valuta la quantità di mesh (tessuto a rete) sulla tenda stessa. Una tenda a doppia parete (il corpo della tenda e il parapioggia sono due pezzi indipendenti) con una quantità sufficiente di mesh dovrebbe respirare bene con tempo mite.

Non montare il parapioggia e la tenda sarà ancora più confortevole con temperature calde, fintanto che il sole non ti colpisce direttamente. Con il parapioggia montato, le cose si fanno un po’ più complicate.

Un telo antipioggia standard ha un rivestimento impermeabile per aiutare a proteggere l’interno dall’umidità. Il che significa anche che il telo antipioggia ostacolerà la ventilazione e l’umidità del tuo respiro sarà parzialmente intrappolata all’interno, creando un interno umido.

I produttori di tende da trekking combattono questi problemi installando strategiche prese d’aria sul tetto, che possono essere mantenute aperte anche sotto la pioggia (il parapioggia le copre dall’alto).

Creando un buon flusso d’aria e mantenendo una buona distanza tra il parapioggia e il corpo della tenda, i problemi di raccolta dell’umidità all’interno della tenda possono essere ridotti. E alcune tende hanno un design simile a una cabriolet, che si arrotola abbastanza facilmente.

Puoi quindi lasciare metà del telo parapioggia aperto per la ventilazione e l’osservazione delle stelle. Ma appena senti un paio di gocce durante la notte, bastano pochi secondi per tornare alla protezione totale.

Spazi di stoccaggio

Gli spazi di stoccaggio della tenda da trekking sono quelle aree interne ed esterne in cui possiamo riporre la nostra attrezzatura e qualsiasi cosa ci serva per la notte e per il risveglio. Una tenda può avere vestiboli, “armadi” esterni e tasche per piccoli oggetti che vogliamo a portata di mano.

Un vestibolo tradizionale è quella sorta di anticamera della tenda che copre la porta d’ingresso, con spazio sufficiente per un paio di zaini e calzature. È coperto da un tettuccio antipioggia, e ha un pavimento.

Senza un vestibolo, le tue opzioni sono portare l’attrezzatura bagnata e sporca all’interno della tenda o lasciarla in ammollo all’esterno.

La quantità di spazio del vestibolo può variare di molto da modello a modello, passando dal metro quadro scarso dei modelli minimal ai 2 metri quadri delle tende più generose.

Le tasche interne più utili sono quelle vicino alla testa: bastano una o due tasche elastiche in mesh per avere spazio sufficiente per l’essenziale. Alcune tende hanno anche tasche lungo l’interno del tetto, che rendono facile infilare una lampada frontale per illuminare una partita a carte o un buon libro.

Se la tenda non include tasche lungo il tetto, controlla se ha dei passanti per fissare la lampada. Questi piccoli dettagli in più possono rendere la tua esperienza di campeggio ancora più piacevole.

Porte

I modelli di tende da trekking più comodi hanno un design a due porte. Queste tende rendono molto più facile entrare e uscire, e la maggior parte include un vestibolo all’esterno di ciascuna porta, per spazio di stoccaggio aggiuntivo.

Tuttavia, non tutti i modelli a una porta singola sono uguali. Una porta all’estremità di testa della tenda è di più facile accesso rispetto a una porta laterale, che richiede di strisciare sopra il tuo compagno di tenda per uscire!

Montaggio

La buona notizia per gli amanti del trekking è che allestire una tenda moderna è diventato sorprendentemente facile. E non parliamo solo dei famosi modelli “2 seconds” (che tra l’altro richiedono ben più tempo quando devono essere ripiegati!).

La maggior parte delle tende oggi utilizza semplici clip che richiedono pochi secondi per essere attaccate. Inoltre, i pali sono diventati snelli e si uniscono facilmente. Per montare la maggior parte delle tende da trekking, basta:

  • poggiare a terra il sottotenda, se ne hai uno (ne parliamo nei prossimi capitoli)
  • appoggiare la tenda sul sottotenda e picchettare gli angoli, mantenendola ben tesa
  • montare i pali (spesso sono praticamente automontanti) e inserirli nei passanti della tenda, dandole così forma e struttura
  • appoggiare il telo parapioggia e picchettarlo, facendo attenzione che copra tutta la tenda e che sia ben teso

Un buon modello non deve richiedere più di 5 minuti per essere montato o smontato. E deve tornare alla sua dimensione compatta originale, senza trasformarsi in una sfera enorme e pronta ad esplodere, da appendere allo zaino come un pallone da spiaggia!

Alcuni sistemi di tende ultraleggere possono invece essere più difficili da installare, e richiedono sicuramente un po’ di pratica. Indipendentemente dalla scelta della tenda, è sempre una buona idea installarla una prima volta a casa.

Questo non solo ti garantirà di sapere cosa stai facendo in montagna, quando le condizioni possono essere più impegnative, ma ti assicura anche di avere tutti i componenti necessari.

Tende autoportanti e non autoportanti

Una tenda da trekking è autoportante quando attaccando i pali al corpo della tenda questa ha una struttura solida e può stare “in piedi” da sola.

Le tende non autoportanti o semi-autoportanti devono essere invece picchettate in alcuni (o tutti) gli angoli per creare un telaio rigido.

Il vantaggio di una tenda autoportante è un montaggio semplice e la possibilità di spostarla da un posto all’altro, o di usarla su una superficie rocciosa. Di conseguenza, la maggior parte delle tende da escursionismo sul mercato sono autoportanti.

Le tende non autoportanti richiedono però meno sezioni di pali, il che riduce il peso e le rende adatte a chi cerca modelli minimal, e ha l’esperienza necessaria per saperle montare senza problemi.

Pali e picchetti

Quasi tutte le tende da trekking di qualità utilizzano pali in alluminio. Il materiale è piuttosto economico, relativamente leggero e resistente. I modelli di fascia alta passano invece al carbonio, ma si parla di tende ultraleggere, con tutti i pro e contro già trattati.

Indipendentemente dallo stile o dal produttore della tenda, anche i picchetti sono parte integrante dell’installazione di una tenda. I picchetti permettono alla tenda di rimanere fissa al suolo e ben tesa. La maggior parte delle tende per due persone ne includerà sei: uno per ogni angolo e uno per ogni lato del vestibolo.

Questo tipo di kit va bene per l’allestimento in condizioni miti, ma non sarà sufficiente in caso di maltempo, quando si desidera utilizzare ulteriori tiranti. Pertanto, potresti voler acquistare alcuni picchetti extra, e potrebbe valere la pena sostituire anche quelle di riserva.

I picchetti in alluminio a gancio più economici vengono forniti con la maggior parte delle tende e possono essere un problema da usare. Sono infatti troppo spessi e rotondi per affondare facilmente nel terreno, e hanno la tendenza a piegarsi quando vengono martellati.

Il martelletto di solito non è incluso nella tenda, e comunque in caso di terreni morbidi viene tranquillamente sostituito da uno scarpone!

Sottotenda e cura della tenda

Il sottotenda non è indispensabile, e spesso non viene venduto con la tenda. Si tratta di semplici teloni da piazzare sotto la tua tenda per fornire uno strato extra di isolamento, e possono aiutare quando il terreno è bagnato.

Quando dovremmo acquistare un sottotenda?

  • se la tua tenda è sottile in termini di denari
  • se hai intenzione di campeggiare su superfici ruvide come il granito
  • se hai attrezzatura che può graffiare il pavimento della tenda
  • se fai trekking in zone umide

Quando acquisti un sottotenda, puoi cercarne uno progettato specificamente per la tua tenda, che sarà pretagliato delle dimensioni corrette e con anelli di tenuta che si attaccheranno direttamente ai pali della tenda.

In alternativa puoi trovare dei teli più economici, da ripiegare o tagliare per adattarli alla tua tenda da trekking.

Le migliori offerte

Chiariti quali sono i criteri per scegliere la tua tenda da trekking, diamo un’occhiata alle migliori offerte che si trovano su Amazon. Nel capitolo successivo proporremo invece le nostre recensioni dei migliori modelli in commercio.

Bestseller No. 1
Night Cat Tenda Zaino in Spalla Tenda da Trekking Professionale Ultraleggera Impermeabile per 1 Persona Campeggio Doppio Strato
  • ✅ 【Ultraleggera Con Materiali Super】 Questa tenda da trekking pesa solo 0,95 kg con le corde, i chiodi in alluminio e la borsa del pacchetto poiché è stata realizzata con un tessuto in nylon siliconico 15D, la tenda interna è stata realizzata con fondo in tessuto in nylon 20D e rete ad alta densità
  • ✅ 【Design Professionale】 Questa tenda da campeggio è stata progettata per l'escursionismo e l'arrampicata professionale senza aste, potrebbe essere utilizzata tutto l'anno, è abbastanza buona per 1 persona e gli ingranaggi
  • ✅ 【Impermeabile】 Il doppiotetto impermeabile da 5000 mm e il fondo impermeabile da 8000 mm possono mantenerti pulito e asciutto in caso di pioggia battente
OffertaBestseller No. 2
Coleman Coastline 3 Plus, Tenda a 3 Posti, Tenda a Tunnel da 3 Persone, Tenda da Campeggio, Tenda da Trekking Leggera con Veranda, Impermeabile, Colonna d'Acqua di 3.000 mm Unisex, Verde, Unica
  • Tenda a tunnel compatta per tre persone: con ampia veranda per zona notte e zona giorno separati; adatto per i campeggiatori attivi e per le gite nel week-end
  • Tenda ben progettata con utili accessori: facile da montare; pali in fibra di vetro flessibili, leggeri e resistenti al vento; due aperture di ventilazione, tasche interne, con alloggiamento per cavi
  • Tenda 100% impermeabile: colonna d'acqua di 3000 mm combinata con cuciture nastrate e telo di fondo cucito, impermeabile
Bestseller No. 3
GEERTOP Upgrade Ultralight 3 Stagione 1 Persona Tenda per Campeggio Zaino in Spalla Escursionismo Viaggi - Tende a palo da Trekking Singolo (Non includere Il palo)
  • 【Versione di aggiornamento Tenda singola】 Tenda interna e tenda si uniscono, non separate - 1 porta d'ingresso + 2 finestre di ventilazione che possono far circolare meglio l'aria; Aprilo o chiudilo, in modo che la regolazione del flusso d'aria attraverso la tenda in modo efficace, assicuri un sonno meraviglioso mentre può migliorare bene la condensa
  • 【Tenda leggera per 1 persona】 Tenda per backpacking Geertop solo per 3 stagioni pesa 1,98 libbre, l'assenza di pali consente di ridurre significativamente il peso totale, Una volta arrotolata nella sua custodia, piccola come una bottiglia per bere, risparmia spazio, vai facilmente con lo zaino o gite in campeggio per 1 uomo
  • 【Tenda 3 stagioni】 I materiali durevoli e idrorepellenti includono il rivestimento in silicone solido Rip-Stop in nylon 15D da 3000 mm e il pavimento della tenda è in nylon con doppio rivestimento in silicone 20D, il che significa che riduce al minimo il peso mantenendo la forza, ottimo per i viaggi con lo zaino in 3 stagioni
Bestseller No. 4
KIKILIVE Nuovo LanShan Outdoor Ultralight Tenda da Campeggio 1Persone / 2 Persone Mesh Tent Shelter -Perfetto per Il Campeggio, Backpacking e Thru-Hikes
  • La tenda ultra leggera impermeabile per 1 persona pesa solo 1,15 kg, la tenda per 2 persone solo 1,5 kg. Super antivento, un’ottima tenda per viaggi con zaino in spalla per stare leggeri all’aria aperta, per alpinismo, trekking, campeggio e altri sport all’aria aperta.
Bestseller No. 5
Forceatt Tenda Campeggio 1-2 Posti con 100% Anti UV And Impermeabile, con Borsa per Il Trasporto Facile da Montare, Tende Fit per Zaino in Spalla per Viaggi di Coppia, Escursioni Outdoor
  • 【LEGGERO E PRATICO】 Le dimensioni interne della tenda da campeggio Forceatt sono 86,6x51,1x43,3 pollici (220x130x110 cm), che possono ospitare due persone contemporaneamente. Allo stesso tempo, le sue dimensioni dell'imballaggio sono 41 x 14 cm e il suo peso di 2,58 kg (5,68 libbre), che consente di risparmiare spazio ed è facile da trasportare.
  • 【MATERIALI QUALITÀ DEI MATERIALI】 Il materiale della tenda è realizzato in fibra di poliestere 75D di alta qualità e un'asta di alluminio antivento e antivento 7001. Allo stesso tempo, il design del pavimento saldato migliora il fondo dello zaino. Quattro corde per il vento possono essere aggiunte per rendere la tenda più forte nel vento.
  • 【DESIGN PROFESSIONALE】 Ci sono due porte a forma di D nella tenda. L'account esterno ha due vestiboli. La parte superiore della tenda ha una grande finestra a rete e due prese d'aria sul soffitto per consentire la circolazione dell'aria.Il tessuto in micro rete ad alta densità è efficace nel resistere allo strappo garantendo la circolazione dell'aria
Bestseller No. 6
FE Active - Tenda da Campeggio 1-2 Persone con Zanzariera, Tenda Pieghevole Facile da Montare, Trasporto Facile per Zaino in Spalla per Outdoor, Viaggi, Escursionismo | Progettato in California, USA
  • DESIGN: Concepita da appassionati di outdoor in California, la tenda da campeggio Rincon è pensata da una stagione è stata creata per l'uso in climi caldi e asciutti. Ideale per campeggiatori e gli escursionisti che hanno bisogno di un ingombro minimo e leggerezza. La Rincon è l’essenza del “meno è meglio”: si è scelto infatti di rimuovere le parti inutili ed optare per una tenda solida facile da montare e smontare con zanzariera, rendendolo un ottimo accessorio da campeggio all'aperto
  • MATERIALI: la tenda Rincon è fatta di resistente poliestere 190T ricoperto con 1500 mm di PA che la rendono impermeabile. I paletti inclusi, che costituiscono la struttura della tenda, sono fatti in vetroresina
  • DIMENSIONI: La tenda da campeggio di FE Active è progettata per offrire il massimo comfort, privacy e spazio per le avventure all'aria aperta.La base della tenda da campeggio per adulti è lunga 1,9 metri,larga 1,3 metri e alta 1metro e pesa 1,4 kg,il che permette di sistemare adeguatamente due sacchi a pelo singoli o due brandine affiancate.Quando questa tenda è impacchettata nella sua borsa, si comprime in una misura di 49,7cmx12,9 cm.Questa tenda è il vostro go-to per risparmiare spazio e peso
OffertaBestseller No. 7
Salewa Denali III Tenda Doppia Parete, Unisex adulto, Cactus/Grey, Taglia Unica
  • Tenda da campeggio versatile: questa tenda doppia parete a cupola per 3 persone è ottima per escursioni e trekking in qualsiasi stagione; con il suo design robusto e affidabile, è una tenda adatta per il trekking e allo stesso tempo è sufficientemente leggera per le gite in bicicletta
  • Stabile e sicura: questa tenda outdoor è provvista di un telo esterno duraturo in poliestere con una colonna d’acqua di 3.000 mm che impedirà sia a voi che al vostro materiale di bagnarsi
  • Design pratico: inoltre, questa tenda per 3 persone dispone sia di due aree per cucinare o per depositare del materiale sia una doppia entrata per aumentare il comfort
Bestseller No. 8
Forceatt Tenda Campeggio, Tenda per 2 Persone, Tenda Ultraleggera per 3-4 Stagioni, Impermeabile e Antivento, Facile da Installare, Adatta a Sport all'Aria Aperta Come Turismo, Campeggio, Trekking
  • [Dimensione dell'imballaggio] Dimensioni: lunghezza: larghezza, altezza. Il pacchetto include: 1 conto tenda,1 baldacchino,1 set di aste per telaio,13 punte di terra,4 corde del vento. La tenda è imballata in una borsa per tenda ultraleggera, facile da trasportare e riporre.
  • [Installazione facile] Installazione semplice entro 3 minuti. Bastano pochi e semplici passaggi per sostenere una tenda perfetta. È dotato di aste in alluminio serie 7001 e parabrezza flessibile. La cerniera 8 liscia e robusta non si blocca mai.
  • [Impermeabile professionale] La tenda campeggio 2 posti ha superato il test di impermeabilità professionale, PU3000mm. Abbiamo un rivestimento impermeabile agli angoli e alle cerniere all'interno della tenda per ridurre i tuoi dubbi sulle perdite della tenda e proteggerti dal terreno bagnato.

Le 5 migliori tende da trekking: recensioni

Big Agnes Tiger Wall UL

Chi è in cerca di un’ultraleggera per avventure in solitaria può fermarsi qui. Big Agnes è un brand leader del mercato delle tende, e con questa monoposto Tiger Wall offre protezione dalle intemperie al peso ridicolo di… 900 grammi!

Malgrado il peso piuma, lo spazio è relativamente generoso: quasi 2 metri quadri di pavimento, e un’altezza di quasi un metro.

BIG AGNES Tiger Wall, Tenda Unisex-Adulto, Grigio/Oro, Taglia unica
  • Gli angoli strutturati offrono maggiore spazio abitabile
  • Il vestibolo a basso sfiato aggiunge una preziosa ventilazione tramite un maggiore flusso d'aria
  • Cerniere bidirezionali sulla porta e sul vestibolo

Nemo Aurora

Classico modello da due persone, piuttosto economico considerato la qualità del prodotto e soprattutto la sua durabilità, garantita da un pavimento di ben 68 denari.

Due grandi porte, un montaggio intuitivo e veloce, un parapioggia completo e ventilato la rendono un modello versatile e comodo. Il peso è di circa 2 kg: non un’ultraleggera, ma accontenterà la maggior parte degli escursionisti grazie alla vivibilità e alla praticità.

MSR Elixir 2

MSR Elixir 2 è un’ottima tenda da trekking da tenere a portata di mano se ti capita di incontrare brutto tempo durante le tue avventure. Si guadagna la sua fama per la sua stabilità complessiva e pre la sua durata nel tempo, anche con vento e pioggia.

La struttura unica dei suoi pali fornisce una rigidità extra e la sua miriade di punti di ancoraggio e tiranti assicurano massima tenuta. Questa tenda è per coloro che amano stare tranquilli quando il meteo non è dei più clementi.

Marmot Limelight

Questa tenda da trekking con un design da igloo è perfetta per due persone. Ha due ampi ingressi, è completamente autoportante, ha pareti quasi verticali per maggiore comodità all’interno.

Idrorepellente, con cuciture saldate, per poco più di 2 kg e un prezzo moderato è un’ottima scelta per i campeggiatori occasionali, che non vogliono rinunciare alla comodità neanche nei luoghi più selvaggi.

Limelight 2P
  • Tenda igloo compatta per due persone, due ingressi a forma di D con due ampie absidi; tenda interna autoportante con rete superiore antiscivolo per proteggere dagli insetti e per la ventilazione
  • Tenda da hiking spaziosa e ben studiata grazie a un bastone speciale pre-piegato nella parte inferiore, che offre pareti quasi verticali per più spazio e molto spazio per la testa
  • Tenda esterna altamente idrorepellente (colonne d’acqua da 1.500 mm) con cuciture completamente saldate a banda e piatto pavimento rialzato; resistente ai raggi UV; estremamente resistente al vento

Salewa Litetrek II

Salewa è sinonimo di montagna, e non si smentisce con questa ultraleggera da due persone, economica e facile da montare, malgrado le prestazioni professionali.

Il design 100% autoportante permette di montarla senza problemi sulla roccia o in ambienti alpini, dove non sempre c’è sufficiente spazio per utilizzare tiranti e picchetti.

Il pavimento è in nylon robusto (70 denari!) e all’interno troviamo anche un ripostiglio impermeabile per l’attrezzatura, oltre che uno spazio per cucinare.

Offerta
Salewa Litetrek II Tenda Doppia Telo, Unisex adulto, Lightgrey/Cactus, Taglia Unica
  • Ganci in nylon per il fissaggio della mosca anche a basse temperature
  • Set di riparazione
  • Tasche portaoggetti sulla porta

Foto di copertina di Sagui Andrea da Pexels