Giacche da snowboard, hardshell, softshell, modelli Arc’teryx e Patagonia, modelli da sci… ci siamo dedicati a diversi tipi di “guscio”, ma finora avevamo trascurato le giacche da corsa, e oggi vogliamo riempire questa lacuna!

È vero che il runner, e in particolare il trail runner, è abituato al maltempo e soffre un po’ pioggia e vento meno dell’escursionista, visti i tempi ridotti e la velocità. Ma questo non significa che chi corre debba bagnarsi e prendere freddo.

Se poi si parla di corsa in montagna bisogna ricordare che le condizioni meteo potrebbero diventare particolarmente inclementi, soprattutto oltre una certa quota. Per questo motivo molte gare hanno reso obbligatorie le giacche da corsa.

Diventa quindi importante capire quali sono i modelli migliori sul mercato, viste le esigenze molto specifiche dei runner, che cercano sì protezione, ma anche traspirabilità e massima mobilità.

Le migliori offerte

OffertaBestseller No. 1
RAIN BASICO GIALLO FLUO Tg. L
  • Loghi ricamato
  • Zip intera;
  • Cappuccio estraibile a scomparsa;
OffertaBestseller No. 2
Joma Iris, Giacca Antipioggia Bambino, Blu (Reale), S
  • Impermeabile, aperto con cerniera e tasche.
  • Con polsini dotati di elastico per una vestibilità ottimale e cappuccio.
  • Adatto per praticare qualsiasi sport sotto la pioggia.
Bestseller No. 3
KUTOOK softshell giacca invernale a vento con cappuccio giacca da corsa caldo antivento impermeabile 2 tasche per le donne sport all'aperto vita quotidiana,L
  • 【Caldo e antivento】: Tessuti compositi, il tessuto è altamente elastico e non soffocante, fornisce piena libertà di movimento per l'atleta; lo strato interno è materiale in pile che serve per proteggere dal freddo. L'orlo posteriore più lungo può coprire la vita quando si guida e ci si piega. La giacca è dotata di un colletto alto e di polsini elasticizzati e avvolti per evitare l'ingresso del vento freddo e la perdita di calore.
  • 【Impermeabile】:La superficie del tessuto ha uno strato idrorepellente, come una foglia di loto ed è capace di affrontare la pioggia leggera. Viene utilizzata la cerniera YKK, sigillata, impermeabile e robusta per una durata garantita.
  • 【Design in dettaglio】: La giacca softshell è dotata di tasche con zip in modo che piccoli oggetti come telefoni cellulari e chiavi possano essere trasportati durante l'esercizio. L'indumento è dotato di strisce riflettenti in modo da poter essere visto in condizioni di scarsa luce.
OffertaBestseller No. 4
givova RAIN BASICO ARANCIO FLUO Tg. L
  • Loghi ricamato
  • Zip intera;
  • Cappuccio estraibile a scomparsa;
Bestseller No. 5
Giacca Mizuno uomo Team Micro sport e tempo libero (M, Nero)
  • Tessuto tecnico 100% Polyester
  • stampa Hex Rumbirde con dettagli fluo
Bestseller No. 6
Kappa Cerchio Giacca da Corsa, Senza Genere, Nero, 3XL
  • Giacca da corsa
  • Trasporto ottimale del sudore.
  • Strisce catarifrangenti.
Bestseller No. 7
BERGRISAR Giacca Invernale da Ciclismo da Uomo Giacche MTB Bici Softshell da Impermeabile Termica Antivento BG011 - verde - X-Large
  • Tessuti Caldi e Antivento: la giacca da ciclismo BERGRISAR è realizzata in tessuto softshell a tre strati per tenere lontani i venti gelidi e la pioggia leggera. La superficie esterna robusta della giacca a vento che assorbe l'umidità e previene le macchie, pellicola di membrana traspirante impermeabile centrale e strato interno in morbido pile che ti tiene caldo in condizioni invernali o nevose estreme.
  • Tasca Multiuso: le giacche da mountain bike hanno 3 tasche posteriori aperte sul retro per contenere bottiglie d'acqua, kit di attrezzi di riparazione, cibo e 1 tasca con cerniera per proteggere oggetti preziosi.
  • Colletto Caldo e Polsino Esteso : il colletto da bici verticale e il polsino elastico esteso sono progettati per prevenire l'interferenza dell'aria fredda e creare una chiusura sicura e antivento. Più lungo sul retro per una vestibilità e una flessibilità ottimali, per darti una copertura extra durante il ciclismo. Una giacca impermeabile e termica è una giacca ideale per il tuo allenamento invernale.
Bestseller No. 8
J. Carp - Giacca a Vento da Donna, Leggera e Impermeabile, per attività all'aperto, Ciclismo, Corsa, Donna, Raissa metallizzate, S (Pls Check Our Size Chart)
  • High Waterproof --- made of 100% Polyester, very waterproof in light rain, durable and quick dry. if in Heavy Rain, suggest wear an umbrella.
  • Good Lightweight --- you can take it to travel and sport, even as the casual fashionable jacket, one sweet gift for mom, wife, friends
  • Very Soft and Packable --- it improves in high technology, more soft than other raincoats. so you can carry it conveniently. Lightweight sun protection soft shell coat can be packed into a small water repellent bag

I migliori modelli

LA SPORTIVA Odyssey Gtx Jkt M giacca uomo
  • Giacche da sci di montagna
  • Giacca da alpinismo e trekking da uomo
  • Odyssey Gtx Jkt M (L01999999)
SALOMON Bonatti Wp Jkt M Giacca Uomo
  • Leggerezza
  • Il tessuto da 2,5 L offre protezione dalle intemperie con un peso ridotto.
  • Protezione dagli agenti atmosferici
Arc'teryx Incendo Hoody Men's, Uomo, Nero, M
  • Compressibile e imballabile.
  • La tecnologia di mappatura composita posiziona strategicamente ogni tessuto per una protezione e una gestione del clima più efficaci
  • Il piccolo bottone frontale sul petto tiene la giacca aperta in posizione consentendo il massimo flusso d'aria.
Arc'teryx Norvan Sl Hoody Men's – Giacca impermeabile da uomo, Uomo, 23429, Nero (black/robotica), S
  • Abbigliamento sportivo Arcteryx.
  • Giacca impermeabile da campeggio e trekking da uomo
  • Norvan SL Hoody Men's (23429)

Giacche da Corsa: guida all’acquisto

Una giacca per ogni stagione?

I criteri con cui valutiamo una giacca da corsa sono ben diversi da quelli con cui valutiamo una giacca da montagna, o una semplice giacca invernale.

Molti runner corrono in pantaloni e maglietta (magari termica) anche in inverno, perchè l’attività ad alta intensità fa percepire temperature anche di 10 gradi superiori a quelle effettive.

Potremmo quindi pensare di acquistare un’unica giacca da corsa, da usare tutto l’anno. A cambiare saranno invece gli strati di base.

Il grande discrimine, più che la stagione, è la pioggia. Usare una giacca non impermeabile (ci torneremo) sotto un acquazzone è chiaramente una pessima idea.

Potrebbe quindi essere una buona idea avere due giacche, una impermeabile e una più leggera per i giorni asciutti. Oppure, ma la spesa potrebbe lievitare, una giacca impermeabile top di gamma, che garantisca protezione dall’acqua e traspirabilità.

Va detto che questo perfetto punto intermedio tra impermeabilità e traspirabilità raramente viene raggiunto dalle giacche da corsa, ma i modelli premium ci vanno molto vicino.

Giacche da corsa

Per la classica corsa su strada, le più usate sono le giacche anti-vento.

Di fatto sono delle leggerissime soft-shell che ci offrono la protezione minima di cui abbiamo bisogno, senza intralciare movimenti e traspirabilità.

Come già detto, l’unica eccezione sono i grandi temporali, ma a quel punto dovremo utilizzare una buona giacca impermeabile, se ne abbiamo una, o accettare di correre bagnati.

Come i runner sanno bene, questa non è un’ipotesi da scartare, se le temperature lo permettono e i chilometri non sono molti. A differenza dell’escursionista, il corridore può accettare di bagnarsi, possibilmente indossando vestiti che poi si asciughino in fretta, perchè rimane sempre in movimento.

Giacche da trail running

Per il trail running, invece, il discorso cambia. Entrano in gioco diversi altri fattori, in primis la zona e l’altitudine. Se ci alleniamo in montagna dobbiamo portarci dietro qualcosa di più resistente di una semplice anti-vento.

Non solo freddo, vento e piogge improvvise, ma anche rami e zaini possono mettere a dura prova la resistenza di una giacca.

Altri due fattori chiave sono il peso e la comprimibilità. Molto probabilmente copriremo del dislivello e diverse fasce di temperatura. Può darsi che nei tratti più intensi la giacca rimarrà nel nostro zaino da corsa, e allora diventa importante scegliere un modello che pesi poco e occupi poco spazio.

I diversi tipi di resistenza

Le giacche da corsa si possono dividere in diverse categoria, ma se prendiamo in considerazione la resistenza agli elementi, possiamo individuare tre famiglie:

  • Anti-vento
  • Idrorepellenti
  • Impermeabili

Le anti-vento ci proteggono in montagna, quando corriamo su delle creste dove il vento potrebbe diventare fastidioso e abbassare la temperatura corporea. In caso di pioggia ci terranno asciutti per un po’, ma poi lasceranno entrare l’acqua.

Di solito sono molto leggere e potrebbero anche stare nella tasca di un gilet da corsa.

Le giacche da corsa idrorepellenti sono delle anti-vento che però ci proteggono anche dalla pioggia. Non stiamo parlando di temporali o acquazzoni violenti, ma di una pioggia regolare. Dopo un po’ di tempo anche queste giacche lasceranno entrare l’acqua.

Arriviamo infine le giacche impermeabili, le più costose e, chiaramente, le più protettive. Vedremo più avanti come possiamo capire, guardando le specifiche, se una giacca sia davvero impermeabile. Basti sapere che in questo caso possiamo correre anche sotto il diluvio, certi di non bagnarci (almeno nelle zone protette dalla giacca!).

Questo miracolo è solitamente dovuto al Gore-Tex o tecnologia simile. Queste giacche si possono ovviamente comprimere e riporre in spazi anche minimi, ma non si riducono a un pugno di tessuto come le softshell. E questo perchè il materiale utilizzato è molto più resistente e spesso.

Il difetto di queste giacche è la traspirabilità. Nei modelli più costosi questa viene mantenuta, altrimenti la priorità pende decisamente sul versante dell’impermeabilità. Il che significa che in caso di corsa in salita o scatti ad alta intensità ci troveremo a sudare.

La traspirabilità

Stiamo parlando di giacche da corsa, quindi di un capo pensato per essere indossato in situazioni in cui il nostro corpo si accalda e suda.

Per questo motivo non possiamo pensare di correre con una cerata, perfettamente impermeabile, sì, ma una sauna mortale se avvolge un corridore.

Per la corsa bisogna puntare a giacche il più possibili traspiranti. Provando a dare un valore a questa soglia, possiamo dire che una giacca da corsa dovrebbe essere valutata almeno 10.000 MVTR.

MVTR è l’acronimo di moisture vapor transmission rate. Sta ad indicare la velocità di permeazione dell’umidità attraverso un tessuto misurata in grammi/metro/giorno.

Questa si misura con test dall’affidabilità non del tutto solida, ma riassumendo possiamo dire che una giacca con 20.000 MVTR sarà più traspirante di una con 10.000 MVTR.

Perchè i test non sono del tutto affidabili? Perchè la traspirabilità dipende anche dal design della giacca, dalle cuciture, da eventuali zip per aumentare l’areazione, dalla presenza di tessuto in rete o meno… insomma, la sola traspirabilità del tessuto non dà il quadro completo del prodotto.

A volte la traspirabilità viene espressa in RET. Anche qui la spiegazione sulla misurazione del valore sarebbe lunga, ma basti sapere che più basso è il valore e meglio è. Meglio restare sotto i 20 RET.

L’impermeabilità

A differenza della traspirabilità, l’impermeabilità è una valore tutto sommato facilmente misurabile, e registrato in maniera fedele sulle specifiche di quasi tutte le giacche da corsa.

Se l’idrorepellenza è la capacità del tessuto di far scivolare via l’acqua, la vera impermeabilità si vede quando l’acqua rimane per molto tempo sul materiale, e nonostante questo non riesce a passare.

L’impermeabilità si misura in millimetri e si parla di colonna d’acqua. Di fatto sono i millimetri di altezza della colonna d’acqua in un tubo di 2,5 cm di diametro appoggiato su un campione di tessuto. Se una giacca è classificata 10.000 mm, vuol dire che il tessuto nel test ha lasciato passare l’acqua solo una volta che aveva raggiunto il livello di 10m!

Proprio quella dei 10.000 mm è considerata la soglia oltre la quale una giacca è da ritenersi impermeabile. Certo, alcuni modelli arrivano a 30.000 mm, ma sono valori persino eccessivi per la corsa (necessari invece per l’alpinismo).

Purtroppo sulle giacche in commercio non è sempre riportato questo dato. Di fatto, le giacche più costose – che solitamente sono in Gore-Tex – hanno solitamente una colonna d’acqua più alta.

Il Gore-Tex e altri materiali nelle giacche da corsa

Senza alcun dubbio il Gore-Tex, in tutte le sue varianti, è il tessuto che coniuga al meglio traspirabilità e impermeabilità. Si vede sul campo, si vede nel prezzo.

Quest’azienda americana collabora da anni con le migliori marche di abbigliamento: non produce direttamente giacche, ma “presta” la sua tecnologia ai maggiori brand specializzati.

In commercio si trovano diversi tipi di Gore-Tex:

  • Gore-Tex: il classico, che protegge dalla pioggia e offre buona traspirabilità
  • Active: per attività fisica intensa, leggero e traspirante
  • Infinium Windstopper: anti-vento e idrorepellente, con una traspirabilità eccezionale
  • Pro: il più resistente, pensato per alpinisti e trail runner

Alcuni Gore-Tex andrebbero rinnovati dopo alcuni anni tramite l’applicazione di spray DWR che rigenerano la membrana protettiva.

Una giacca in Gore-Tex è un must per i runner? Assolutamente no. Come si è già detto, il runner non è un escursionista, e può accettare il rischio di bagnarsi un po’. Quello che non può accettare è una giacca che non traspiri, e che renderebbe la corsa davvero difficile.

Giacche da corsa invernali

Le giacche da corsa invernali non sono certo calde come quelle da montagna: sarebbe una vera tortura portarsi dietro quel peso e il calore sarebbe eccessivo.

Una buona giacca da corsa non deve occuparsi di tenerci troppo caldi: per quello ci sono gli strati inferiori. Deve solo difenderci da pioggia e vento e darci la possibilità di tenere a portata di mano telefono o documenti.

I gilet da corsa

I gilet sono molto popolari tra i runner, perchè tengono caldo il core e lasciano libere di traspirare spalle e ascelle. Sono anche ottime per chi si veste a strati, visto che possono facilmente essere sovrapposti a maglie con le maniche lunghe o corte.

Anche in questo caso andiamo dai modelli praticamente impalpabili per l’estate, a quelli imbottiti e impermeabili per l’inverno.

Il cappuccio

Trovare una giacca da montagna senza cappuccio è piuttosto strano, ma lo stesso non si può dire per le giacche da corsa. Correndo sviluppiamo calore, calore che viene disperso dalla testa.

A meno che non ci sia pioggia battente, spesso non abbiamo bisogno di cappuccio. In testa solitamente il runner ha bandane o cappellini traspiranti, che svolgono al meglio il loro compito.

Chiaramente i modelli più pesanti non possono rinunciare al cappuccio, così da essere al 100% impermeabili nei giorni di clima più inclemente, neve compresa.

Zip e cuciture

La traspirabilità delle giacche da corsa può essere migliorata con dei materiali diversi in alcuni punti precisi.

Ad esempio nella zona sotto le ascelle, dove si suda molto, alcune giacche impiegano un materiale più leggero. Vista la posizione, non c’è bisogno infatti che sia impermeabile, ma pienamente traspirante. Alcuni modelli qui hanno addirittura delle aperture per permetterci di traspirare meglio.

Lo stesso dicasi per la schiena, altro punto critico. Le giacche devono proteggere soprattutto pancia e petto, mentre sulla schiena il tessuto può essere più leggero e traspirante.

Altro fattore importante sono poi le cuciture. Alcuni modelli hanno cuciture nastrate, che non lasciano passare l’acqua; altri hanno una striscia aggiuntiva sotto la cerniera per avere maggiore protezione.

Le migliori offerte

Dopo questa panoramica sulle giacche da corsa, diamo un’occhiata alle offerte che si trovano su Amazon. Nel capitolo successivo proporremo invece le nostre recensioni dei migliori modelli secondo noi.

OffertaBestseller No. 1
RAIN BASICO GIALLO FLUO Tg. L
  • Loghi ricamato
  • Zip intera;
  • Cappuccio estraibile a scomparsa;
OffertaBestseller No. 2
Joma Iris, Giacca Antipioggia Bambino, Blu (Reale), S
  • Impermeabile, aperto con cerniera e tasche.
  • Con polsini dotati di elastico per una vestibilità ottimale e cappuccio.
  • Adatto per praticare qualsiasi sport sotto la pioggia.
Bestseller No. 3
KUTOOK softshell giacca invernale a vento con cappuccio giacca da corsa caldo antivento impermeabile 2 tasche per le donne sport all'aperto vita quotidiana,L
  • 【Caldo e antivento】: Tessuti compositi, il tessuto è altamente elastico e non soffocante, fornisce piena libertà di movimento per l'atleta; lo strato interno è materiale in pile che serve per proteggere dal freddo. L'orlo posteriore più lungo può coprire la vita quando si guida e ci si piega. La giacca è dotata di un colletto alto e di polsini elasticizzati e avvolti per evitare l'ingresso del vento freddo e la perdita di calore.
  • 【Impermeabile】:La superficie del tessuto ha uno strato idrorepellente, come una foglia di loto ed è capace di affrontare la pioggia leggera. Viene utilizzata la cerniera YKK, sigillata, impermeabile e robusta per una durata garantita.
  • 【Design in dettaglio】: La giacca softshell è dotata di tasche con zip in modo che piccoli oggetti come telefoni cellulari e chiavi possano essere trasportati durante l'esercizio. L'indumento è dotato di strisce riflettenti in modo da poter essere visto in condizioni di scarsa luce.
OffertaBestseller No. 4
givova RAIN BASICO ARANCIO FLUO Tg. L
  • Loghi ricamato
  • Zip intera;
  • Cappuccio estraibile a scomparsa;
Bestseller No. 5
Giacca Mizuno uomo Team Micro sport e tempo libero (M, Nero)
  • Tessuto tecnico 100% Polyester
  • stampa Hex Rumbirde con dettagli fluo
Bestseller No. 6
Kappa Cerchio Giacca da Corsa, Senza Genere, Nero, 3XL
  • Giacca da corsa
  • Trasporto ottimale del sudore.
  • Strisce catarifrangenti.
Bestseller No. 7
BERGRISAR Giacca Invernale da Ciclismo da Uomo Giacche MTB Bici Softshell da Impermeabile Termica Antivento BG011 - verde - X-Large
  • Tessuti Caldi e Antivento: la giacca da ciclismo BERGRISAR è realizzata in tessuto softshell a tre strati per tenere lontani i venti gelidi e la pioggia leggera. La superficie esterna robusta della giacca a vento che assorbe l'umidità e previene le macchie, pellicola di membrana traspirante impermeabile centrale e strato interno in morbido pile che ti tiene caldo in condizioni invernali o nevose estreme.
  • Tasca Multiuso: le giacche da mountain bike hanno 3 tasche posteriori aperte sul retro per contenere bottiglie d'acqua, kit di attrezzi di riparazione, cibo e 1 tasca con cerniera per proteggere oggetti preziosi.
  • Colletto Caldo e Polsino Esteso : il colletto da bici verticale e il polsino elastico esteso sono progettati per prevenire l'interferenza dell'aria fredda e creare una chiusura sicura e antivento. Più lungo sul retro per una vestibilità e una flessibilità ottimali, per darti una copertura extra durante il ciclismo. Una giacca impermeabile e termica è una giacca ideale per il tuo allenamento invernale.
Bestseller No. 8
J. Carp - Giacca a Vento da Donna, Leggera e Impermeabile, per attività all'aperto, Ciclismo, Corsa, Donna, Raissa metallizzate, S (Pls Check Our Size Chart)
  • High Waterproof --- made of 100% Polyester, very waterproof in light rain, durable and quick dry. if in Heavy Rain, suggest wear an umbrella.
  • Good Lightweight --- you can take it to travel and sport, even as the casual fashionable jacket, one sweet gift for mom, wife, friends
  • Very Soft and Packable --- it improves in high technology, more soft than other raincoats. so you can carry it conveniently. Lightweight sun protection soft shell coat can be packed into a small water repellent bag

Le 6 migliori giacche da corsa: recensioni

Patagonia Houdini

Protezione dal vento e calore ideale per le corse nelle giornate più fredde, il tutto per un peso irrisorio (100 grammi!): ecco la giacca Patagonia Houdini.

Puoi stringere l’orlo per bloccare il vento nella zona della vita, i polsini semielastici sigillano bene le braccia e una singola regolazione sul cappuccio ti consente di stringerlo efficacemente.

Infine, il leggero orlo sul retro è un bel tocco per una piccola copertura in più. Tutto sommato, la versatilità che ottieni per il peso è davvero unica.

In termini di protezione dall’acqua e dalla neve, il resistente rivestimento idrorepellente (DWR) di Houdini può eliminare l’umidità leggera, ma il suo tessuto frontale inizia ad assorbire l’acqua abbastanza rapidamente (del resto è una giacca a vento).

La struttura interamente in nylon ripstop di Houdini eccelle nella protezione, ma non eccelle in traspirabilità. Per questo, malgrado il peso e l’aspetto davvero fragile, la giacca brilla particolarmente nelle giornate più fredde.

In poche parole, se il peso e la protezione da vento e freddo sono le tue priorità principali, la Houdini è difficile da battere.

Com’era prevedibile, la comprimibilità è un altro suo asso nella manica. La giacca si infila nella sua tasca sul petto ed è abbastanza piccola da poter essere facilmente impugnata in una mano. Puoi quindi appenderla a un’imbracatura da arrampicata con il moschettone o gettarla nell’angolo più piccolo di uno zaino o di un giubbotto da corsa.

I prodotti sottili e ultraleggeri raramente eccellono in termini di durata, ma la giacca Houdini è una notevole eccezione. Nonostante sia realizzato con nylon abbastanza sottile da essere parzialmente trasparente, il suo design ripstop gli conferisce una bella resistenza allo strappo.

La Sportiva Odyssey

212 grammi, una resistenza all’acqua di 28.000mm, ed un valore di traspirabilità (MVTR) maggiore di 25.000g/mq/24h. Questi gli impressionanti numeri della La Sportiva Odyssey, giacca da corsa ma non solo.

Ottima anche per lo scialpinismo e il ciclismo, questa giacca in Gore-Tex ha parametri di permeabilità e traspirazione che soddisfano i requisiti della maggior prate della gare di trail running.

Utilizza il laminato Gore-Tex Active, il tessuto più traspirante della famiglia Gore-Tex, progettato per l’utilizzo nelle attività più aerobiche.

Sul campo la giacca dà una sensazione di grande morbidezza e asseconda al meglio ogni movimento.

Ha un’apertura frontale intera a zip, polsini con bordi elastici blocca-vento ed un bordo inferiore più lungo sul retro, munito di bordino elasticizzato.

Il cappuccio può essere utilizzato con un caschetto, ed è imbottito con tessuto vellutato, che non infastidisce la pelle del viso.

La visiera, non rigida come in altri modelli, sporge a sufficienza e protegge bene dalla pioggia.

Leggera, morbida, confortevole e resistente ad acqua e vento, pur senza rinunciare alla traspirabilità: un guscio per i trail runner più esigenti.

LA SPORTIVA Odyssey Gtx Jkt M giacca uomo
  • Giacche da sci di montagna
  • Giacca da alpinismo e trekking da uomo
  • Odyssey Gtx Jkt M (L01999999)

Salomon Bonatti

Salomon presenta il suo modello dedicato al grande Bonatti come una giacca da trail running essenziale e minimalista. Ha tutto quello che serve per correre in montagna, niente di più, niente di meno.

Troviamo quindi una tasca unica sul petto, in cui infileremo la giacca stessa una volta finita la corsa. La tasca è in tessuto a rete ed è abbastanza grande per un telefono e un portafoglio. Ha anche una porta per far passare le cuffie all’interno della giacca.

Il cappuccio Skin Fit è fondamentalmente solo una striscia extra di tessuto a rete elastica cucita all’interno del cappuccio, appena all’interno della tesa. Ti avvolge la testa come il terzo anteriore di un berretto molto leggero.

Quel tessuto in più nel cappuccio avvolge la parte anteriore della testa e rende il cappuccio molto più sicuro. È una soluzione semplice a un problema comune: quando il vento aumenta o si corre veloci, la maggior parte dei cappucci ha la tendenza a sollevarsi.

Grazie alla cura nei dettagli questa giacca soddisferà tutti i trail runner che badano al sodo.

SALOMON Bonatti Wp Jkt M Giacca Uomo
  • Leggerezza
  • Il tessuto da 2,5 L offre protezione dalle intemperie con un peso ridotto.
  • Protezione dagli agenti atmosferici

Arc’teryx Incendo Hoody

Trail running, mountain bike, escursionismo… la Incendo Hoody della canadese Arc’teryx fa molte cose, e le fa tutte bene.

È una giacca capace di tagliare fuori il vento più fastidioso, anche grazie ai polsini più lunghi della norma, che arrivano a coprire i guanti.

Pensando al ciclismo, Arc’teryx ha incluso un taglio più lungo sul retro della giacca per fornire copertura durante la guida. Questo è fondamentale quando si va in bici in giorni freddi o su sentieri fangosi.

La pioggia esalta la qualità del cappuccio, abbastanza ampio da permettere di indossare un berretto sotto, evitando che l’acqua goccioli direttamente sul viso.

Dal punto di vista della traspirabilità è un ottimo prodotto: include una rete che corre da circa la metà dell’avambraccio fino alle ascelle e questo aiuta a ridurre un po’ la sudorazione.

Se inizi a riscaldarti davvero, c’è una clip sul petto: apri la cerniera e la clip tiene la giacca intorno al corpo. Questo è un ottimo modo per rinfrescarsi senza togliersi la giacca, il che è molto utile, soprattutto quando si indossa uno zaino.

Arc'teryx Incendo Hoody Men's, Uomo, Nero, M
  • Compressibile e imballabile.
  • La tecnologia di mappatura composita posiziona strategicamente ogni tessuto per una protezione e una gestione del clima più efficaci
  • Il piccolo bottone frontale sul petto tiene la giacca aperta in posizione consentendo il massimo flusso d'aria.

Brooks Canopy

La Brooks Canopy Jacket è una giacca da corsa estremamente leggera e versatile, perfetta quando ti aspetti un calo di temperatura, una pioggia leggera o venti moderati nel bel mezzo della tua corsa.

Visto che è pensata per un clima variabile, la giacca è progettata per la portabilità, il che significa che può essere riposta in una custodia portatile (che diventa uno zaino o una fascia per il braccio) e quindi disimballata in pochi secondi.

Questa funzione probabilmente non sarà utile se fai una breve corsa, ma per gli escursionisti, i trail runner o le persone che sono abituate a cambiarsi durante l’attività, questa semplice caratteristica è apprezzata.

Ma i segni di una cura maniacale per i particolare sono anche altri. Ad esempio la giacca ha un cappuccio che può arrotolarsi con una piccola chiusura in modo che non rimbalzi e ti infastidisca con tempo asciutto.

Le due spaziose tasche con cerniera sono sufficienti per le chiavi e gli eventuali gel energetici. C’è anche una piccola tasca a rete sul petto, che contiene un telefono: una bella idea, perché tenere un telefono in una tasca laterale spesso crea movimenti troppo fastidiosi.

Per concludere, una soluzione ideale per le corse in qualsiasi clima non estremo.

Arc’teryx Norvan Sl Hoody

L’Arc’teryx Norvan Sl Hoody è una giacca da corsa sottile e minimalista, ma il suo Gore-Tex a 2 strati con struttura Shakedry fa un grande lavoro nel respingere acqua e vento.

Mentre le giacche impermeabili premium hanno in genere tre strati (uno strato esterno, una fodera interna e una membrana intermedia che fornisce la protezione dall’acqua), questo design Gore-Tex rinuncia allo strato esterno.

É la stessa membrana Gore-Tex fornisce la barriera esterna e assume le funzioni di impermeabilizzazione. Eliminando il tessuto esterno del viso, si riduce il peso e si aumenta la traspirabilità.

E infatti, nonostante la costruzione impermeabile, questo modello segna anche un punteggio elevato nel reparto traspirabilità. Anche durante le salite costanti e che portano a sudare, si riesce a correre senza quell’effetto sauna comune nei gusci antipioggia ultraleggeri.

Come già detto, la giacca è minimal, quindi non ci sono tasche, patte o cerniere extra (come le cerniere ascellari per l’areazione). Il cappuccio ha un semplice dispositivo di regolazione per stringerlo, che funge anche da mezzo per piegare e riporlo quando non viene utilizzato.

Nel complesso, la giacca è sottile con poco materiale in più e non sbatte al vento. Detto questo, malgrado la vestibilità piuttosto aderente si possono ancora facilmente indossare diversi strati a maniche lunghe sotto, o addirittura un piumino sottile.

Arc'teryx Norvan Sl Hoody Men's – Giacca impermeabile da uomo, Uomo, 23429, Nero (black/robotica), S
  • Abbigliamento sportivo Arcteryx.
  • Giacca impermeabile da campeggio e trekking da uomo
  • Norvan SL Hoody Men's (23429)