La fascite plantare è la causa più comune di dolore e disagio nella pianta dei piedi rilevata nel corso degli ultimi anni.

La maggior parte delle persone si rende conto, per la prima volta, di soffrire di fascite plantare quando inizia a provare dolore al tallone già di prima mattina quando si alza dal letto. In genere, si avverte un dolore lancinante al tallone oppure si può provare un fastidio che si irradia dai talloni lungo alla pianta dei piedi. A volte può essere interessato solo un piede ma il più delle volte sono entrambi i piedi, con misura e intensità diverse.

Inizialmente, può essere difficile anche stare in piedi e camminare senza provare una certa quantità di dolore e disagio ma, con il passare del tempo e con le giuste accortezze, questo dolore ai piedi diminuirà gradualmente.

I migliori modelli

ASICS Gel-Nimbus 21, Scarpe da Running Uomo, Nero (Black/Dark Grey 001), 41.5 EU
  • Differenziale di 10 mm
  • Ammortizzazione dello strato inferiore con FlyteFoam
  • Ammortizzazione dello strato superiore con FlyteFoam Propel
Brooks Ghost 13 Scarpe da Corsa, Nero (Black/Nightlife/White), 44 EU
  • Scarpe da running
  • Tomaia in rete
  • Ammortizzazione morbida ed equilibrata
HOKA ONE ONE Bondi SR, Scarpe da Corsa Uomo, Black/Black, 43 1/3 EU
  • Tomaia in pelle pieno fiore impermeabile
  • Suola in gomma antiscivolo brevettata con un battistrada che ottimizza la trazione su diverse superfici
  • Colletto in memory foam che avvolge la caviglia per un comfort straordinario
Offerta
Saucony Triumph 19 Scarpa Running da Strada per Uomo Nero 40.5 EU
  • Tomaia in Mono Mesh - Per una maggiore traspirabilità con un peso ridotto.
  • Tecnologia FormFit-Offre una vestibilità e una sensazione personalizzate.
  • Sistema di allacciatura tradizionale - Facile da fissare per una vestibilità comoda.
New Balance Men's Fresh Foam 1080 V11 Running Shoe, Sulphur Yellow/Light Slate, 8
  • Tomaia Hypoknit - Altamente traspirante ed elasticizzata per il massimo comfort.
  • Calzata come un calzino - Avvolge il piede in un comfort senza cuciture, simile a una calza e respinge i detriti.
  • Struttura senza cuciture - Riduce la possibilità di sfregamenti e irritazione della pelle.
Offerta
ASICS Gel-Kayano 28, Scarpe Uomo, Black Electric Red, 45 EU
  • Scarpa sportiva asics
  • Tomaia rinforzata in rete
  • Ammortizzazione con tecnologia GEL

Cos’è la fascite plantare?

Per comprendere la definizione di Fascite plantare, occorre scomporre il significato dei suoi termini.

La pianta del piede è la parte del corpo in cui piantiamo tutto il nostro peso corporeo sulla pianta dei nostri piedi. La fascia indica, invece, il tessuto fibroso che collega le ossa, così come altre parti del corpo tra loro. Con il termine fascite si fa riferimento all’infiammazione o accrescimento anomalo di una fascia.

La definizione di fascite plantare è relativa a quella specifica fascia di tessuto fibroso che si estende per tutta la lunghezza della pianta del piede collegando il calcagno alle dita dei piedi.

Poiché il peso del nostro corpo è centrato sulla pianta dei piedi, la condizione della fascia diventa cruciale poiché funge da stabilizzatore del corpo. Le sue proprietà elastiche creano un effetto di rimbalzo, proprio come farebbe un set di ammortizzatori per un’auto, dando al nostro corpo una guida fluida e isolando adeguatamente i piedi dall’impatto con il suolo mentre camminiamo o corriamo.

Una volta che le proprietà ammortizzanti della fascia sono compromesse o rese inefficaci a causa di danni, il corpo possiede poca protezione e diventa molto più vulnerabile e soggetto maggiormente a stress tensione. Le conseguenze, a lungo termine, non riguarderanno solo i piedi ma si rifletteranno anche sul resto del corpo, dalle gambe fino alla schiena e persino il collo.

Sintomi della fascite plantare

Ci sono alcuni sintomi rivelatori associati alla patologia della fascite plantare:

  • Dolore al tallone mattutino
  • Fascia contratta
  • Dolore che diminuisce nel corso della giornata
  • Fastidio dopo lunghi periodi di riposo

Dolore al tallone mattutino

La prima indicazione che sperimenterai con la fascite plantare è il dolore al mattino quando ti alzi per la prima volta dal letto. Quando il tuo piede tocca il pavimento, avvertirai immediatamente un forte fastidio al tallone che, partendo da lì, si espande in altre parti del corpo del corpo creandoti disagio e malessere. Il dolore della fascite plantare è noto per tornare ogni mattina come un orologio.

Dolore che diminuisce nel corso della giornata

Il dolore alla fascia plantare può inizialmente rendere difficile stare in piedi e camminare ma dopo un po’ di tempo, durante la routine giornaliera, quel dolore inizierà a diminuire. Questo perché il tuo sistema fasciale inizia ad allungarsi lentamente e ad uscire dal suo stato ipercontratto. In effetti, potresti anche non pensarci più molto fino al mattino seguente quando si ripresenterà il problema.

Dolore dopo lunghi periodi di riposo

È noto che la fascite plantare si infiamma dopo aver dormito ma può anche infiammarsi dopo periodi di seduta prolungata o inattività. Questo perché quando il piede è a riposo la fascia tende nuovamente a contrarsi. Quindi, il ciclo del dolore riprenderà quando ci alziamo per camminare, come accade ogni mattina al momento in cui mettiamo i piedi per terra. Col passare del tempo, il dolore della fascite plantare non potrà che peggiorare.

Come le altre milioni di persone nel mondo che soffrono di fascite plantare, probabilmente inizierai a cercare in Internet per comprendere e curare meglio questo disturbo del piede e per imparare quali sono le scarpe migliori per tenere sotto controllo questa fastidiosa patologia.

Altri sintomi della fascite plantare includono:

  • Rigidità e indolenzimento al piede, in particolare al tallone e all’arco plantare
  • Rigonfiamento
  • Arrossamento
  • Bruciore nella pianta del piede
  • Difficoltà a salire e scendere le scale
  • Muscoli del polpaccio tesi

I trattamenti per la fascite plantare iniziano con routine moderate di stretching e rafforzamento a casa. Durante le riacutizzazioni del dolore, puoi anche mettere del ghiaccio sui piedi per controllare il gonfiore. Le scarpe da fascite plantare o altri accessori non cureranno il tuo dolore ma potranno aiutarti a evitare ulteriori danni. Con un’adeguata routine di stretching e rafforzamento muscolare, unito alle scarpe giuste, la maggior parte delle persone può riprendersi completamente dai sintomi della fascite plantare lieve.

I casi moderati trarranno vantaggio da queste pratiche, oltre all’utilizzo di plantari aggiuntivi e terapia fisica mirata. Per i casi più gravi, sarà il caso di discutere di trattamenti chirurgici o interventistici con il medico.

Cause della fascite plantare

Nel corso degli anni ci sono state molte speculazioni sulle cause della fascite plantare ma non è stato dimostrato con assoluta certezza quali cause possano indurre questa problematica. La ricerca avanzata continua ancora oggi, semplicemente a causa del gran numero di persone che soffrono di questa condizione.

Tra le possibili cause della fascite plantare possiamo citare:

  • Speroni del tallone
  • Ispessimento naturale della zona fasciale
  • Trasporto pesi eccessivi

Speroni del tallone

Gli speroni calcaneari sono depositi di calcio che causano una sporgenza ossea sul fondo del calcagno. Mentre si pensa comunemente che siano una delle cause della fascite plantare, gli speroni calcaneari sono la sua stessa condizione. Si verificano spesso in persone che hanno già la fascite plantare e molte persone che hanno speroni calcaneari non provano nemmeno dolore a causa di ciò.

Ispessimento naturale della zona fasciale

Se il tessuto fasciale viene ferito e si ricrea nel tempo, evento naturale comune nel corso della vita, può diventare più spesso. Tuttavia, non è stato dimostrato che l‘ispessimento dell’area fasciale sia un catalizzatore della fascite plantare.

Trasporto pesi eccessivi

Il trasporto di pesi eccessivi porterà invariabilmente ad una maggiore pressione che si abbatterà sulla regione plantare mentre cammini o corri. In genere, le attività di carico sono solo per brevi periodi di tempo, a differenza dell’essere obesi, dove si sopporterebbe sempre un peso extra stando in piedi, camminando e correndo. 

Sebbene gli speroni calcaneari, l’ispessimento della fascia e le attività portanti siano cause sospette, nessuno di questi problemi ha dimostrato di avere una correlazione diretta e significativa con l’insorgenza o la condizione della fascite plantare.

Cosa cercare nelle scarpe per la fascite plantare

Con il riposo, la maggior parte dei casi di fascite plantare dovrebbe risolversi entro quattro o sei settimane ma, ovviamente, bisogna consultare un medico e uno specialista nei casi più fastidiosi. Il ghiaccio e i farmaci antinfiammatori possono, però, aiutare sicuramente il processo di guarigione. 

Per molte persone, stare in piedi per molto tempo sembra sia diventato una vera e propria chimera. Trovare le calzature adeguate può consentire alle persone di prevenire o alleviare questa fastidiosissima fascite plantare raggiungendo un equilibrio tra ammortizzazione e stabilità.

La maggior parte delle persone trarrà beneficio da una scarpa di supporto neutra. Se hai piedi stretti e rigidi, cercane un paio con un’ammortizzazione eccellente ma che siano talmente morbide da non fare avvertire il terreno sotto ai piedi. Piuttosto, cerca delle calzature con una struttura stabile per mantenere il piede nella sua posizione ideale durante ogni passo.

Per chi ha i piedi flessibili, una grande stabilità è particolarmente importante. Il supporto per l’arco plantare contribuirà ad aumentare l’arco per chi ha i piedi piatti e incoraggerà gli archi alti ad impattare in una posizione più neutra.

Un trucchetto per valutare il livello di supporto: se riesci a piegare la scarpa a metà, probabilmente il supporto non è di alto livello. Cerca, inoltre, modelli con contrafforti del tallone più rigidi in modo che, se sei un pronatore, la scarpa possa mantenere il tallone in una posizione neutra. Ciò eliminerà un’indebita pressione dalla tua fascia plantare infiammata. L’obiettivo finale è posizionare il piede in modo ottimale in modo che il peso corporeo sia distribuito il più uniformemente possibile, evitando così di sovraccaricare la fascia plantare.

Per restringere la ricerca, abbiamo raccolto le scarpe consigliate per la fascite plantare e altri dolori ai piedi. In conclusione: ci sono un sacco di scarpe da running e scarpe da ginnastica ideali e comode per ogni occasione per aiutare ad alleviare il dolore da fascite plantare, borsiti e dita a martello. E vale la pena dare un’occhiata anche ad alcune delle migliori solette per la fascite plantare, nel caso avessi bisogno di ulteriore supporto.

Quali sono le migliori scarpe per la fascite plantare?

Come detto, parla sempre con il tuo medico prima di diagnosticare la tua stessa fascite plantare. A volte non è sufficiente individuare i sintomi e bisogna assicurarsi che non vi siano danni gravi che potrebbero richiedere terapie o interventi chirurgici. Una volta consultato uno specialista, potrai finalmente dedicarti alla scelta delle scarpe migliori per correre e fare sport.

Cerca scarpe per fascite plantare che abbiano la maggior parte delle seguenti caratteristiche:

  • Appropriato supporto per l’arco plantare
  • Un’ampia base del tallone per assorbire gli urti
  • Tomaia più leggera per evitare di avere scarpe pesanti
  • Solette estraibili
  • Coppa del tallone profonda
  • Punta delle scarpe adeguatamente larghe
  • Plantari sagomati e imbottiti
  • Tecnologia per ridurre lo stress del tallone

Nel complesso, sarà tuo interesse trovare una scarpa ben fatta che offra un ottimo supporto alle arcate e ai plantari. Le migliori scarpe sono realizzate con materiali leggeri e hanno solette estraibili in modo da poter inserire plantari personalizzati.

Le scarpe consigliate per la fascite plantare

ASICS Gel-Nimbus 21

ASICS Gel-Nimbus 21, Scarpe da Running Uomo, Nero (Black/Dark Grey 001), 41.5 EU
  • Differenziale di 10 mm
  • Ammortizzazione dello strato inferiore con FlyteFoam
  • Ammortizzazione dello strato superiore con FlyteFoam Propel

 Le Asics Gel Nimbus sono una delle loro scarpe da corsa più popolari ed è un’ottima opzione per chi soffre di dolore al tallone. La scarpa è di supporto e ben ammortizzata, dotata della tecnologia FlyteFoam Propel del marchio e di un contrafforte esoscheletrico del tallone che si occupa dell’area problematica. Per quanto riguarda l’estetica, è disponibile in un’ampia gamma di abbinamenti cromatici, tutti con riflettività per aumentare la visibilità.

Brooks Ghost 13

Brooks Ghost 13 Scarpe da Corsa, Nero (Black/Nightlife/White), 44 EU
  • Scarpe da running
  • Tomaia in rete
  • Ammortizzazione morbida ed equilibrata

La collezione Brooks Ghost si è guadagnata il nome per un motivo: sono così comode che ti dimenticherai di indossare le scarpe. È il modello più venduto del marchio di scarpe da ginnastica ed è incredibilmente popolare nei negozi di corsa specializzati. La Ghost 13 è una dei bestseller della collezione. È dotato dell’ammortizzazione DNA Loft che mantiene solida e confortevole la pianta del piede e questa condizione rimane indipendentemente dal tipo di superficie su cui cammini. La scarpa è anche incredibilmente traspirante, realizzata in air mesh e che aderisce al piede. Il Brooks Ghost è offerto in una varietà di colori, dimensioni e larghezze, rendendo facile trovare la vestibilità perfetta.

HOKA ONE ONE Bondi SR

HOKA ONE ONE Bondi SR, Scarpe da Corsa Uomo, Black/Black, 43 1/3 EU
  • Tomaia in pelle pieno fiore impermeabile
  • Suola in gomma antiscivolo brevettata con un battistrada che ottimizza la trazione su diverse superfici
  • Colletto in memory foam che avvolge la caviglia per un comfort straordinario

Se stai cercando una scarpa fantastica per tutti i giorni, la Bondi SR, uno dei modelli più popolari del marchio, dovrebbe essere una delle tue prime scelte in quanto offre più ammortizzazione di qualsiasi altra scarpa. È diventato uno dei preferiti tra coloro che lavorano nel settore sanitario e dei servizi, poiché la sua intersuola in EVA ultra-plus fornisce supporto e ammortizzazione, mentre il suo esterno in pelle resistente all’acqua lo mantiene fresco. È anche ultra aderente ed è stato testato su superfici con acqua, olio e sapone per la resistenza allo scivolamento.

Saucony Triumph 19

Offerta
Saucony Triumph 19 Scarpa Running da Strada per Uomo Nero 40.5 EU
  • Tomaia in Mono Mesh - Per una maggiore traspirabilità con un peso ridotto.
  • Tecnologia FormFit-Offre una vestibilità e una sensazione personalizzate.
  • Sistema di allacciatura tradizionale - Facile da fissare per una vestibilità comoda.

Queste sneakers Saucony sono dotate di un sigillo di accettazione da parte dell’American Podiatric Medical Association, il che significa che sono state valutate da specialisti del piede e della caviglia e si sono rivelate indicate per la salute del piede. Tra la loro sensazione ammortizzata ed elastica (la corsa più morbida che offre il marchio) e il tallone spesso e di supporto, queste scarpe raggiungono un piacevole equilibrio tra robustezza e comfort, che dovrebbe fornire alle persone con fascite plantare il sollievo che cercano.

New Balance Fresh Foam 880 v11

New Balance Men's Fresh Foam 1080 V11 Running Shoe, Sulphur Yellow/Light Slate, 8
  • Tomaia Hypoknit - Altamente traspirante ed elasticizzata per il massimo comfort.
  • Calzata come un calzino - Avvolge il piede in un comfort senza cuciture, simile a una calza e respinge i detriti.
  • Struttura senza cuciture - Riduce la possibilità di sfregamenti e irritazione della pelle.

Se sei alla ricerca di una calzatura da running che ti aiuti a dimenticare il dolore ai piedi durante le corse a lunga distanza, è molto probabile che l’880 v11 sia quello che fa per te!

Adoriamo la schiuma fresca di New Balance. Raggiunge un equilibrio così sottile tra morbidezza e reattività che ti viene voglia di percorrere subito l’intera distanza della maratona. La tomaia si adatta da subito ai nostri piedi. Non c’erano punti di pressione e la punta appare confortevole e spaziosa. E se sei un fan del bloccaggio extra sicuro, la scarpa ha degli occhielli aggiuntivi per un blocco dei lacci. E anche questa è una scarpa adatta al piede largo! Sono disponibili opzioni larghe ed Extra larghe per uomini e donne.

Asics Gel Kayano 28

Offerta
ASICS Gel-Kayano 28, Scarpe Uomo, Black Electric Red, 45 EU
  • Scarpa sportiva asics
  • Tomaia rinforzata in rete
  • Ammortizzazione con tecnologia GEL

E se preferisci una scarpa altamente stabile e più rigida, non puoi sbagliare con le Asics Kayano!

Il re delle scarpe di stabilità, assicura una corsa straordinariamente stabile e non lascia possibilità di iperpronazione. Ti potrai avvalere di una solida base ampia che è pronta a supportarti anche su una distanza di maratona. La 28a iterazione della scarpa diventa effettivamente più ammortizzata rispetto ai predecessori. Nonostante l’utilizzo di un perno mediale per la stabilità, è sembrato notevolmente meno invadente e più fluido nei nostri test di usura.

È anche una delle scarpe più imbottite sul mercato. La sua linguetta è sorprendentemente morbida rispetto alla media. Lo stesso vale per il colletto alla caviglia che ti da un ottimo livello di protezione ma lo rende meno adatto per le corse estive ma, se vuoi tutto il comfort che puoi ottenere in una scarpa da corsa, è proprio questa la scelta ideale!