Scoprire quali sono le migliori lampade frontali e torce sul mercato ci permetterà di vivere la montagna davvero a 360°.

Sarà una notte in bivacco con partenza prima dell’alba per arrivare in cima. Oppure sarà una corsa in salita che ci farà godere delle luci del tramonto e del sorgere della luna. Le occasioni per fare luce nel buio del sentiero arriveranno presto: scopriamo come farci trovare preparati.

Guida per acquistare le migliori lampade frontali e torce

A differenza degli scarponi o delle calze da trekking, la lampada frontale può e deve reggere la prova del tempo. Se acquistiamo una buona lampada o una buona torcia non avremo alcun bisogno di cambiarla per anni.

Inoltre, si tratta di un pezzo di attrezzatura estremamente versatile: potremo utilizzarlo in diverse attività: corsa, escursionismo, camping, ciclismo, pesca… È quindi molto importante avere una bussola per orientarsi tra i tanti modelli disponibili.

Quali sono allora i criteri per valutare una lampada frontale e una torcia? Premettiamo che sempre più lampade e torce si muovono in direzione di grande autonomia, resistenza, potenza e leggerezza. I difetti tipici che qui analizzeremo sono spesso assenti nei modelli più moderni e di fascia alta.

Lampade frontali vs torce: pro e contro

Iniziamo da qui: che tipo di prodotto è meglio acquistare?

Lampade frontali: pro e contro

Una lampada frontale è una torcia fissata alla testa o al casco con cinghie elastiche regolabili. Ti consente quindi di usare entrambe le mani (arrampicando, oscillandole nella corsa, raccogliendo legna…), mentre continui a fare luce davanti a te.

PROCONTRO
Ti lasciano le mani libere, o possono essere tenute in mano come torceSono meno potenti delle torce
Sono molto leggerePer puntare il fascio di luce devi per forza girare la testa in quella direzione
Sono molto compattePossono dare fastidio alla testa dopo un po’ di tempo (cinghie troppo strette, torcicollo per continui aggiustamenti del raggio di luce…)
Spesso sono impermeabiliLe batterie non durano molto
Possono essere facilmente appese su un ramo o nella tenda per un effetto “lampadarioSono tendenzialmente meno resistenti ad urti e cadute rispetto alle torce
Si adattano bene anche ai caschi, diventando utili alleati per arrampicate o speleologiaLa luce può essere traballante, a causa delle continue vibrazioni durante l’escursione

Torce portatili: pro e contro

Le torce portatili sono il tipo più classico di illuminazione da outdoor e non solo. Coprono una vasta gamma di livelli di potenza e stili e, grazie alla loro versatilità, sono un’opzione ideale per una varietà di hobbisti e professionisti.

PROCONTRO
Molto potentiNon lasciano le mani libere, a meno che non abbiano dei sistemi di ancoraggio allo zaino
Fasci di luce con regolazioni precise e varieIl fascio di luce può danneggiare gli occhi se puntato direttamente
Luce di qualitàAlcune torce elettriche sono sensibili all’elettricità statica
Sono molto versatiliSolitamente sono pesanti
Sono più efficaci nel segnalare la presenza in caso di richiesta di soccorsoInadatte a molti sport da montagna
Sono robustePiù facili da perdere

Lampade frontali vs torce: qual è meglio?

Il verdetto dev’essere lasciato a te, in base al tipo di attività che andrai a svolgere. Se sei un canoista o un trail runner non ti starai nemmeno ponendo la domanda. Se invece sei un fotografo naturalista o un campeggiatore la scelta non sarà così scontata.

Non importa cosa scegli, o se decidi di acquistarli entrambi, assicurati di investire in una torcia di alta qualità che farà il suo lavoro. Meglio investire in una fonte di luce che durerà per tanti anni, piuttosto che risparmiare e doversene pentire da qualche parte in montagna, in piena notte!

Più lumen = più qualità?

Che cosa sono i lumen? Semplicemente un’unità di misura che indica la quantità di luce che viene emessa dalle lampade frontali o da una torcia. Più luminosa è la lampada, più lumen potrà vantare.

Sarebbe però sbagliato affidarsi ciecamente alla lampada con il maggior numero di lumen, sempre sbandierato in sede di pubblicità. I lumen non sono un’indicazione affidabile e certa del valore complessivo del prodotto.

Più luminosa non significa per forza migliore! Ad esempio, i lumen non ci dicono nulla sulla distanza del fascio luminoso o sulla qualità della visione del sentiero che ci potrà fornire.

Immaginiamo ad esempio di acquistare una lampada frontale che abbia migliaia di lumen, e quindi la luminosità di un faro. Ecco, per avere questa potenza la lampada dovrebbe essere molto pesante e ingombrante, costringendoci a sacrificare leggerezza e mobilità.

Alla prima escursione notturna avremmo poi probabilmente una brutta sorpresa. Una luce così forte rischia infatti di appiattire ogni dettaglio nel suo fascio abbagliante e, magari, di diametro molto ridotto.

Vedremmo quindi una macchia bianca indistinta dove puntiamo questo fascio di una lunghezza tanto straordinaria quanto inutile. Tutto intorno, un buio reso ancora più totale dal contrasto con il “faro”.

Mal di collo permettendo, se continuassimo la nostra ascesa verso la cima potremmo presto essere lasciati al buio. Infatti la batteria della lampada frontale farebbe una gran fatica ad alimentare tutta questa potenza per l’intera durata della nostra escursione notturna.

Scegliere la luminosità in base al tipo di attività

Insomma, quando ci troviamo di fronte a una pubblicità con promesse roboanti di cascate di lumen, ricordiamoci che ci sono anche altri parametri da tenere d’occhio.

Se facciamo speleologia, i lumen possono avere un valore, se facciamo trail running ne hanno un altro. Come per i bastoncini da trekking o le mountain bike, la chiave è sempre valutare in base all’uso che se ne farà.

Gli escursionisti dovrebbero puntare su lampade frontali e torce leggere, con luce di qualità, non necessariamente potentissima. Indicativamente, meglio comunque non scendere sotto i 250 lumen, a meno che non ci si muova all’aperto in una notte di luna piena, o si stia facendo corsa in montagna.

L’esempio dell’ingombrante “luce faro” fa già intuire quali altri fattori valutare.

Peso e alimentazione

Tutti vorremmo lampade frontali e torce dalla durata infinita, ma se il prezzo da pagare è avere un chilo di batterie nello zaino, meglio rinunciare.

Anche in questo caso dobbiamo farci delle domande sulle nostre abitudini. Se un’escursione notturna per noi non supera mai l’ora e mezza, possiamo fare a meno di preoccuparci della durata.

Se siamo invece degli ultramaratoneti di montagna o prevediamo lunghi periodi outdoor, dobbiamo valutare l’acquisto di una fonte di luce che duri diverse ore. Optando quindi per dei modelli a batterie stilo o mini-stilo (AA o AAA), scartando le più leggere lampade frontali con batterie al litio ricaricabili tramite apposito alimentatore o usb.

I modelli al litio sono certo comodi e compatti, ma sono anche inutili se ci lasciano al buio nel mezzo della nostra scalata notturna. Non possiamo certo fermarci e attendere pazientemente che il powerbank le ricarichi… Un set di batterie stilo di ricambio nello zaino risolve invece il problema.

Esistono ovviamente anche dei prodotti ibridi, che possono essere usati tanto con batterie al litio quanto con batterie AA, nel caso prevedessimo di camminare più a lungo del loro ciclo vitale.

Le batterie rappresentano il grosso del peso di una lampada frontale. Ma qual è il peso “ideale”?

Indicativamente una buona lampada frontale dovrebbe pesare tra i 50 e i 150 grammi. È il caso di sforare solo se abbiamo davvero esigenze particolari (rimandiamo alle recensioni dei migliori modelli per avere qualche esempio).

Il peso delle torce LED varia in base al modello: una torcia di emergenza può pesare meno di 100 grammi ed essere lunga 10 cm. Invece, una torcia con manico può arrivare a pesare anche 2 chili per una lunghezza di 40 cm.

Indicativamente, una torcia a batteria ricaricabile è leggermente più pesante della sua controparte alimentata a pile.

Autonomia

Per quanto riguarda la durata, anche se pensiamo di dedicarci ad escursioni brevi, meglio evitare l’acquisto di lampade frontali che ci lascino a piedi in meno di due ore.

Ci possono essere imprevisti che ci portano ad allungare i tempi, e in questi casi non vogliamo certo restare al buio. Ricordiamo inoltre che la durata dipende dalla modalità con cui si usa la lampada o la torcia.

Ormai infatti moltissimi modelli propongono diverse potenze, così da permettere un uso più prolungato se ci si accontenta di meno lumen.

Un ultimo consiglio: non fidiamoci troppo della durata promessa dai produttori. Una lampada che secondo le caratteristiche tecniche riportate dovrebbe sopravvivere alla massima potenza costante per due ore, difficilmente lo farà.

È più probabile che mantenga il massimo dei lumen per i primi minuti, per poi gradualmente (e sulle prime impercettibilmente) scalare.

Alcuni produttori sono diventati più attenti nel fornire questi dati tecnici. Cerchiamo quindi, quando possibile, delle tabelle che confrontino la durata della lampada e il numero di lumen. Oppure andiamo a verificare se è stata pubblicata la distanza del fascio luminoso all’aumentare dei minuti di utilizzo.

Per le torce il discorso non cambia molto. A livello di vita complessiva della batteria, le torce a LED possono arrivare fino a 100.000 ore.

Ma se si parla di autonomia, una torcia con pochi lumen (sotto i 50) durerà 20-50 ore, una con 100-150 lumen circa 6-12 ore, una al massimo della luminosità 1 sola ora.

Grado di inclinazione

Nel caso delle lampade frontali, un altro fattore da ricordare è il grado di inclinazione. Può sembrare una caratteristica da poco, ma sulle escursioni lunghe finisce per fare la differenza.

Se camminiamo al buio in salita e discesa, vogliamo una lampada che si inclini abbastanza da illuminare all’occorrenza la punta dei piedi. E che con un facile aggiustamento si spinga poi a illuminare il sentiero davanti a noi.

L’alternativa è un mal al collo garantito, visto che se il fascio di luce non ci obbedisce è la nostra testa che deve compensare, spostandosi per indirizzare il raggio.

Verifichiamo quindi che il prodotto che vorremo acquistare permetta un sufficiente raggio di inclinazione, solitamente indicato dai produttori. È inoltre bene assicurarci che la lampada mantenga la sua posizione, senza spostarsi ad ogni nostro movimento brusco, costringendoci a continue e frustranti regolazioni.

Qualità della luce

Come si è già detto, lampade frontali e torce non sono solo lumen, ma anche qualità della luce. Un fascio luminoso può essere infatti di tre tipologie principali:

  • concentrato
  • diffuso
  • misto

Un fascio concentrato è molto utile per vedere come si sviluppa più avanti il sentiero (ottimo per registrare in anticipo la presenza di bivi o ostacoli).

Un fascio diffuso migliora invece la visione periferica nella breve distanza, fondamentale ad esempio su una rapida discesa. Con una luce diffusa possiamo avere un quadro chiaro di tutti i punti di appoggio e atterraggio disponibili.

Andiamo quindi a studiare le specifiche tecniche del prodotto: spesso sono segnalati i gradi di ampiezza della luce diffusa. Ovviamente questa modalità sacrifica la visione sulla lunga distanza.

Ormai diversi modelli a due o più LED permettono di alternare o sommare le tipologie di luce, proponendoci quindi una visibilità “su misura”.

Tra le caratteristiche da verificare prima dell’acquisto, ci sono i metri di illuminazione che la lampada garantisce nelle sue diverse modalità. Ad esempio la una torcia potrebbe avere “solo” 50 metri di luminosità in modalità fascio diffuso, ma arrivare a 300 metri in modalità fascio diretto.

Luci secondarie

Le lampade frontali non sono solo il fascio di luce principale. Spesso c’è la possibilità di avere uno o più LED secondari frontali o posteriori, solitamente rossi, blu o verdi. Questi sono molto utili per segnalare la nostra presenza, rendendoci meglio visibili.

Questi LED secondari sono inoltre necessari per evitare il frequente effetto accecamento, tipico delle frontali. Abbiamo la lampada frontale addosso, ci giriamo a parlare con il nostro compagno di escursione e lo abbagliamo con un effetto flash nelle pupille…

I LED secondari hanno invece una luce flebile, e sono ottimi per cercare qualcosa nello zaino, guardare la mappa o discutere con i nostri amici risparmiando loro l’accecamento.

Per finire, alcune lampade frontali hanno una modalità luce intermittente o stroboscopica (oltre che, in alcuni casi, un fischietto incorporato), molto utile per segnalare un’emergenza.

Materiali

I materiali più utilizzati per le lampade frontali e le torce sono la plastica e l’alluminio. La prima punta sulla leggerezza, il secondo sulla resistenza e la longevità. Sta ad ognuno di noi scegliere in base alle proprie priorità.

Se stipiamo la lampada in uno zaino pieno di altra attrezzatura e prevediamo di usarla in situazioni potrebbe subire urti, meglio scegliere l’alluminio. In alternativa la plastica sarà più che sufficiente.

Impermeabilità

Se prevediamo escursioni con neve o pioggia, l’impermeabilità delle lampade frontali e delle torce è fondamentale.

Il grado di resistenza all’acqua viene misurato sulla scala IP (International Protection) che “classifica e valuta il grado di protezione fornito […] contro l’intrusione di particelle solide […] e l’accesso di liquidi.”

IPX0 equivale quindi a nessuna protezione, mentre IPX8 indica un prodotto pensato per l’immersione. Le torce IPX8 continuerebbero quindi a funzionare anche sott’acqua!

Mediamente una buona lampada garantisce una protezione IPX4, che ci proteggerà da pioggia e nevischio, salvo nubifragi eccezionali.

Resistenza al freddo

Chi è appassionato di alpinismo invernale deve anche chiedersi quali come reagiranno lampade frontali e torce alle temperature più rigide.

Il primo punto di domanda riguarda le batterie. Come è noto, il freddo intenso tende ad esaurire le tradizionali batterie stilo, mentre meglio si comportano le batterie al litio.

In ogni caso, finché le lampade frontali sono sulla nostra testa, rimangono costantemente vicino a una fonte di calore.

Se partiamo con la nostra escursione prima del tramonto, con una temperatura già inclemente, ricordiamo di mantenere la lampada avvolta in qualcosa di caldo nello zaino. Ad esempio in un calzino di lana, in modo da evitare brutte sorprese quando ci servirà davvero.

Comodità: fasce elastiche

Questo è un fattore che riguarda soprattutto le lampade frontali. Una lampada frontale dalla luce di qualità, potente e precisa, rimarrà comunque inutilizzata nell’armadio se è troppo scomoda da indossare.

La lampada frontale di per sé è un prodotto invadente, visto che si posiziona sulla nostra testa. Se acquistiamo il modello sbagliato potremmo trovarci a litigare con la pressione eccessiva della fascia che regge la lampada, o a regolarla continuamente per evitare che voli via alla prima discesa.

Che cosa rende quindi una lampada comoda? Partiamo dalla fascia elastica.

Diversi modelli leggeri hanno un design molto semplice: un’unica fascia di nylon più o meno regolabile, con la lampada (batterie comprese) posizionata sulla fronte.

Più aumenta il peso, più i modelli si affidano a una seconda fascia trasversale, che va indicativamente da un orecchio all’altro. Questo ulteriore supporto rende la lampada più stabile (anche in caso di utilizzo con il casco) e gestisce meglio il peso in più.

Comodità: posizione delle batterie e dei comandi

Altro aspetto da tenere in considerazione è il posizionamento delle batterie. Tradizionalmente le lampade hanno le batterie sulla fronte, insieme alle ottiche. Ma i modelli più potenti e pesanti propongono a volte la batteria posteriore, così da distribuire meglio il peso.

Una terza via è quella proposta da modelli come la Petzl NAO +, della quale parleremo a breve, che ha un vano per le batterie indipendente, che può essere indossato a contatto con il corpo.

Un’ultima caratteristica che determina la comodità di una lampada sono i comandi. Una buona lampada può essere controllata facilmente durante l’escursione, anche con i guanti, senza farci perdere tempo. Importante quindi orientarci su modelli con pulsanti intuitivi, ergonomici e facili da raggiungere.

Se il nostro budget ce lo permette, possiamo anche valutare lampade “smart”, programmabili tramite app o con sensore per auto-regolare la potenza in base alle condizioni di luce.

Le migliori offerte

Chiariti quali sono i criteri per scegliere lampade frontali e torce, diamo un’occhiata alle migliori offerte che si trovano su Amazon. Nel capitolo successivo proporremo invece le nostre recensioni dei migliori modelli in commercio.

OffertaBestseller No. 1
LE Torcia Led Frontale D500 (2 Pezzi), Lampada da Testa USB Ricaricabile Torcia LED, 6 Modalità di Luce, IPX6 Impermeabile, per Campeggio, Corsa, Jogging, Pesca
  • 【USB Ricaricabile】Utilizzando LED XPG2 da 5 W,La luminosità massima raggiunge 2000 Lux e la distanza massima di illuminazione può raggiungere 150 M. Batteria al litio incorporata da 1200 mAh, è possibile caricare la batteria tramite il cavo USB (incluso), Può essere utilizzato fino a 15 ore, 4 ore di utilizzo con la massima luminosità
  • 【IPX6 Impermeabilità 】I fari D500 hanno un livello di protezione IPX6 e possono essere utilizzati in vari ambienti difficili. Rivestito con materiale in gomma, può resistere a forti urti
  • 【Illuminazione multifunzionale】Modalità floodlight, modalità spotlight, modalità luce rossa e modalità lampeggiante rosso-verde, facile commutazione di tante modalità, adatta a vari scenari
OffertaBestseller No. 2
Lampada Frontale LED, Gritin Super Luminoso Torcia Frontale Lampade da Testa USB Ricaricabile con 2000 Lumen e 4 Modalità, 90° Angoli di Luce Regolabili per Campeggio, Corsa, Pesca, Ciclismo
  • [Batteria Ricaricabile USB e di Lunga Durata]: Batteria ricaricabile integrata da 2000 mAh, è possibile caricare il faro tramite il cavo USB collegato. Non è più necessario acquistare le batterie, è comodo e veloce. Quando è completamente carico, può fornire 21-30 ore di illuminazione stabile per garantire attività all'aperto a lungo termine.
  • [3 Modalità Regolabili]: Un controllo chiave, 3 modalità luce: alta / bassa / strobo. Soddisfa le esigenze di illuminazione di diverse situazioni e persone.
  • [90 ° Dispatchabile e Gamma di Illuminazione 200M]: Fino a 2000 lumen di flusso luminoso, i fari a LED Gritin possono fornire una luce super luminosa e stabile, la portata massima di illuminazione è di 200 M, in base alle tue esigenze, puoi regolare i fari a circa 90 °, puoi regolare l'angolo di illuminazione appropriato, rendendoti più sicuro in un ambiente esterno buio.
Bestseller No. 3
Lampada Frontale LED, Gritin Lampada da Testa LED Ricaricabile USB con 8 Modalità di Illuminazione, Con Interruttore a Sensore 500lm IPX4 Torcia Frontale, Per Campeggio, Corsa, Pesca, Ciclismo
  • [USB Ricaricabile]: Batteria al litio ricaricabile da 800 mAh incorporata, una batteria completamente carica può illuminarsi efficacemente per 7-12 ore, non è necessario sostituire la batteria, economica e a risparmio energetico, adatta per lavori all'aperto a lungo termine (cavo di ricarica USB gratuito).
  • [6 Modalità di Illuminazione]: 4 modalità di luce bianca: XPG luce forte / luce scarsa + COB luce forte / luce scarsa, 2 modalità luce rossa COB: luce forte + SOS lampeggiante. La luce rossa viene utilizzata come segnale SOS in caso di emergenza. Soddisfa le esigenze di illuminazione di diverse situazioni e persone.
  • [2 Modalità Sensore]: Forte luce bianca XPG + forte luce bianca COB. Premere il pulsante del sensore per attivare la modalità sensore, è possibile agitare la mano per accendere / spegnere i fari. Il sensore gestuale può offrirti la comodità che devi usare al buio.
OffertaBestseller No. 4
Arzopa Lampade da Testa LED USB Ricaricabile, Torcia Lampade Frontale 13000 Lumens e 8 Modalità, Super Luminosa Impermeabile Perfetta per Correre, Campeggiare, Pescare, Cacciare o Fare Escursioni
  • 【Faro Ricaricabile a LED】 Questo led ricaricabile per torcia viene fornito con due batterie ricaricabili di lunga durata (adattatore non incluso), che proteggono l'ambiente e fanno risparmiare denaro. I fari luminosi possono anche essere caricati con la linea USB tramite caricatore mobile / caricatore da parete / caricatore per auto
  • 【Leggero e Regolabile a 90 °】 Nastro regolabile in tessuto poliestere di alta qualità da 13000 lumen fari LED adatto a qualsiasi dimensione della testa.Il gel protettivo frontale morbido e confortevole può proteggere la testa e una vestibilità sicura.Dotato di una testa regolabile a 90 gradi (inclinazione avanti e indietro) , ti consente di regolare l'angolazione e di illuminare qualsiasi angolo di cui hai bisogno
  • 【8 modalità di Illuminazione e Ultra Brillante】 Tutta la tua richiesta sarà soddisfatta dalla nostra lampada frontale ricaricabile luminosa ad alta potenza, se preferisci utilizzare la luce stroboscopica di emergenza più bassa o più luminosa, media o di emergenza, la luce più ampia o più focalizzata
OffertaBestseller No. 5
Everbeam Torcia Frontale LED H6 Pro, Sensore di Movimento, Luminosità 650 Lumen, Autonomia 30 ore, Batteria 1200 mAh Ricaricabile USB, Impermeabile, Campeggio, Escursioni, Pesca, Lavoro, Bicicletta
  • ⚡SUPER LUMINOSA & 5 MODALITÀ DI LUCE - Luce a LED da 650 lumen che raggiunge una distanza di 126 metri. Due livelli di luminosità e una modalità SOS sulla luce bianca. La Luce rossa è particolarmente indicata per le attività notturne, in quanto non disturba la fauna selvatica.
  • 👋🏻RILEVATORE DI MOVIMENTO - Impostando la modalità sensore di movimento, ti basterà muovere la mano a 10 cm davanti alla torcia frontale per far si che si accenda e spenga.
  • 🕙BATTERIA A LUNGA DURATA RICARICABILE 1200 MAH - Questa lampadina da testa ti durerà fino a 10 ore in modalità luce bianca, e 2,5 ore su alta luminosità. La luce rossa ha un maggiore risparmio energetico è può durare fino a 30 ore.

Le 6 migliori lampade frontali: recensioni

Petzl Tikkina

Modello leggero soprattutto per il portafoglio, la Tikkina offre 250 lumen per 3 ore e mezza di escursione. Un prodotto budget con performance da fasce più alte, garantito dalla Petzl, una delle leader del mercato delle lampade frontali.

Non sarà la più longeva, né la più luminosa, né la più leggera in assoluto (80 grammi: comunque pochissimi), ma è sicuramente la migliore sul mercato per rapporto qualità/prezzo.

Petzl Tikkina Torcia a Fascia Bianco, Blu
  • Fully adjustable and washable headband; Easy-open battery case make the headlamp remarkably simple to use
  • An ambient mode reduces brightness to avoid blinding others in hiking or camping groups; Compatible with rechargeable Ni-MH batteries
  • A proximity lighting mode increases brightness for full close-range vision; A push button for mode selection

Petzl Actik Core

82 grammi e 450 lumen alla massima potenza, la Actik Core ha nella sua tecnologia ibrida il suo punto di forza. Questa lampada frontale funziona infatti sia con batterie sostituibili che con una batteria al litio ricaricabile tramite usb.

Perfetto acquisto se si cerca una tuttofare, buona per il trekking notturno, sia sentieri aperti che nel cuore del bosco. Fischietto d’emergenza incorporato.

Petzl – Actic Core Red Head la, P, 450 lumen
  • Emissione di luce: 450 lumen
  • Peso – 82 g
  • Beam Pattern – ampia o mista

Zebralight H604d

Potentissima, ultraresistente e dalla durata infinita, la H604d offre la luminosità di un faro (fino a 1600 lumen!) a un peso relativamente ridotto (125 grammi).

Per intenderci, questa lampada non ha rivali in quanto a quantità e qualità della luce in modalità fascio diretto (fondamentale per cercare il sentiero). Averla in testa ci permetterà di vedere a 120 metri per più di 3 ore!

Mentre continuerà a farci luce per più di 230 ore se ci accontentiamo di una potenza ridotta. Caratteristica bonus: questa lampada può essere estratta dalla sua sede per essere usata come torcia, ed è impermeabile al 100%.

ZEBRA LIGHT - Luce frontale fascio largo led bianco H604d
  • Brand: Zebra Light
  • Tipologia: Luce Frontale
  • Articolo originale con garanzia del produttore

Fenix HL60R

Questa lampada frontale ha una luminosità incredibile (950 lumen), un corpo di alluminio resistente agli urti e waterproof, e in modalità 400 lumen ha un’autonomia di ben 4 ore.

Pesa 138 grammi, compresa la batteria ricaricabile. Non è un peso piuma, ma se le tue priorità sono la luminosità e la durata, questo modello fa al caso tuo.

fenix, HL60R Tutti, Nero, Unica
  • Fenix Flashlights HL60R Fenix Headlamp, Black

Petzl Nao+

Design avveniristico per questa lampada luminosissima (750 lumen), che è in grado di durare 12 ore al minimo della potenza (120 lumen, che non sono pochissimi).

La batteria è sul retro, in modo da garantire equilibrio e stabilità durante le escursioni. Ma può essere spostata anche sulla cintura o altrove, per ridurre il peso sulla testa o tenerla al caldo in inverno.

Un’ulteriore caratteristica molto apprezzabile: una volta settata tramite app gratuita, questa lampada farà il suo lavoro senza che dobbiamo sfiorarla durante la corsa. Difetti? I 190 grammi di peso, che la rendono poco adatta a corsa in montagna o altre attività ultraleggere.

Offerta
Petzl Nao+ Headlamp - Nero/Rosso, Taglia unica
  • Dimensioni: 1mm (l) x 1mm (l) x 1mm (h) - peso: 185 gr

Black Diamond Icon 700

Alternativa più economica alla Petzl Nao+, con i suoi 236 grammi a prima vista questa lampada punta tutto su solidità e affidabilità.

Il vano per le batterie (stilo o ricaricabili) è piuttosto voluminoso, e si trova sulla nuca, ma può essere anche appeso alla cintura. Tutto questo peso garantisce però 700 lumen di potenza per 7 ore di utilizzo!

Una compagna graditissima per tutti gli amanti dei trekking di più giorni.

Offerta
Black Diamond Icon 700 HEADLAMP, Unisex-Adult, Graphite, all
  • Emette 700 lumen con impostazione massima
  • La memoria della luminosità consente di accendere e spegnere la luce alla luminosità scelta senza ripristinare la piena potenza
  • Batteria rimovibile (cavo più lungo incluso)

Le 3 migliori torce: recensioni

Olight S1R BATON II

1000 lumen tondi tondi per questa torcia tascabile da soli 40 grammi, che può facilmente essere attaccata anche allo zaino o al casco. Il livello della batteria ad alta velocità di ricarica viene comodamente indicato da tre colori diversi su un quadrante, così da darci il quadro dell’autonomia con un unico sguardo.

Difficile trovare un’altra torcia con questo rapporto peso/efficienza.

Olight S1R BATON II Torcia Piccola Ricaricabile, EDC Torcia Led Potente 1000 Lumen Torcia con Clip, 5 Modalità di illuminazione, con USB Caricatore e 1 Batteria 550 mAh 3,7V
  • 【Torcia EDC portatile di alta qualità】 Olight S1R Baton II è la prima della nuova generazione di torce EDC16340 singole torcia EDC con interruttore laterale ricaricabile IMR16340, la coda magnetica consente di diventare una luce a mani libere. Impermeabile IPX8 (2 metri), certificato CE e RoHS.
  • 【Potente con dimensioni tascabili】 Questa luce estremamente compatta raggiunge un'incredibile potenza massima di 1.000 lumen grazie alla nuova batteria ad alta velocità di scarica inclusa, nel frattempo è conveniente mettere in tasca con dimensioni compatte e liberare le mani attaccandolo alla superficie del ferro.
  • 【Indicazione della batteria a 3 livelli】 Verde: alimentazione> 60%, giallo: la potenza è compresa tra il 10% e il 60%; Rosso: Potenza <10%), offrendoti più tempo per ricaricarlo e accompagnarlo al buio in modo affidabile.

Klarus XT21X

Una torcia per chi ha paura del buio: 4000 lumen racchiusi in 160 grammi completamente impermeabili. Il suo fascio luminoso supera i 300 metri, rendendola adatta a qualsiasi avventura, anche nella selva più fitta in una notte senza luna…

Robusta e facile da utilizzare con i due interruttori, uno sulla “coda” e l’altra classica a due terzi del corpo torcia, la XT21X è un prodotto dedicato agli escursionisti più esigenti.

Klarus XT21X Torcia LED Potente Tattica Super Luminoso 4000 lumen 316 Metri LED, Torcia a LED Ricaricabile USB Impermeabile Polizia Militare, Con 21700 Batteria + Luce USB Tidusky
  • ❤ La torcia a LED tattica Klarus XT21X è potente, ricaricabile con interruttore di coda e interruttore laterale.
  • ❤ La torce Klarus XT21X contiene il LED alimentato dalla batteria da 21700 5000 mAh per erogare una potenza massima di 4000 lumen; distanza massima del fascio fino a 316 metri.
  • ❤ La torcia progettata con interruttore a doppia coda e interruttore laterale. Ha 4 modalità di luminosità e 2 modalità di flash per soddisfare tutte le esigenze degli utenti.

Fenix PD35

Rispetto alla versione precedente, questa torcia da escursionismo portatile ha una tecnologia sofisticata per soddisfare tutti gli escursionisti.

Come la maggior parte dei modelli aggiornati, questa torcia leggera da montagna garantisce una visibilità incredibile. Si parla di 1000 lumen, con una lunghezza del raggio dai 200 ai 250 metri!

La PD35 ha anche un buon sistema di gestione dell’alimentazione, che diminuisce gradualmente la quantità di luminosità man mano che la batteria inizia a scaricarsi per massimizzare la durata.

Il peso? Solo 89 grammi! Una clip permette anche di fissarla allo zaino o a qualsiasi tipo di cintola.

fenix PD35 Tac Tactical Torcia a LED Tattica 1000 LUMENS – Caccia Softair Unisex-Adult, Black, S
  • Alimentazione: 1 batteria ricaricabile 18650 o 2 CR123A 3V al Litio.
  • 137mm (5.4 in.) Length x 25.4mm (1.0 in.) Diameter
  • 89-gram weight (3.1 oz.) excluding battery

Foto di copertina di Felix Merler da Pixabay